Cerca

Vatican News

Il Papa dispone una visita apostolica nell’Arcidiocesi di Colonia

Il cardinale Arborelius e monsignor van den Hende incaricati di esaminare la situazione pastorale e la gestione dei casi di abusi sessuali nell’Arcidiocesi tedesca. Il cardinale Woelki accoglie “con favore” e “in piena convinzione” la decisione del Pontefice

Isabella Piro – Città del Vaticano

Papa Francesco ha disposto una visita apostolica nell’Arcidiocesi di Colonia, in Germania, per avere un quadro completo della questione degli abusi. L’incarico è stato affidato al cardinale Anders Aborelius, vescovo di Stoccolma, e a monsignor Johannes van den Hende, vescovo di Rotterdam e presidente della Conferenza episcopale olandese. “Nel corso della prima metà di giugno – si legge in una lettera della Nunziatura apostolica a Berlino – gli inviati della Santa Sede si faranno un quadro globale della complessa situazione pastorale dell’arcidiocesi e al tempo stesso esamineranno eventuali errori commessi dal cardinale Rainer Maria Woelki, nonché dell’arcivescovo di Amburgo, monsignor Stefan Heße, e dagli ausiliari (di Colonia) monsignor Dominikus Schwaderlapp e Ansgar Puff, riguardo a casi di abusi sessuali”. 

Il Rapporto dell'Arcidiocesi sulla lotta agli abusi

Da ricordare che il 18 marzo scorso era stato presentato il “Rapporto indipendente sulla lotta agli abusi sessuali nell’Arcidiocesi di Colonia”, commissionato ad ottobre 2020 dallo stesso arcivescovo Woelki, e frutto di un’indagine svolta dallo studio legale Gercke & Wollschläger. Il documento, ampio oltre 800 pagine, copre il periodo che va dal 1975 al 2018 con l'obiettivo di identificare eventuali mancanze e violazioni legali esistenti, nonché i responsabili. In particolare, il Rapporto riferisce di 314 vittime di abusi sessuali, tutti minori tranne uno, e di 202 aggressori, di cui quasi due terzi appartenenti al clero.

Woelki: appoggerò il lavoro con piena convinzione

“Accolgo con favore – ha affermato il cardinale Woelki in una nota diffusa oggi sul sito web dell’Arcidiocesi - il fatto che con la visita apostolica il Papa voglia farsi un quadro personale dell'indagine indipendente e delle sue conseguenze”. “Appoggerò il cardinale Arborelius e il vescovo van den Hende nel loro lavoro con piena convinzione – conclude il porporato - Accolgo tutto ciò che serve ad un accertamento obiettivo".

 

28 maggio 2021, 15:20