Cerca

Vatican News
Padre Stephen Chow Sau-yan, nominato dal Papa nuovo vescovo di Hong Kong Padre Stephen Chow Sau-yan, nominato dal Papa nuovo vescovo di Hong Kong  

Il Papa nomina il padre gesuita Chow Sau-yan alla guida di Hong Kong

Finora provinciale della Provincia cinese della Compagnia di Gesù, ha lavorato nell’ambito della formazione e della psicologia. La sede della Diocesi vacante dal 2019, dopo la morte del vescovo Michael Yeung

Salvatore Cernuzio – Città del Vaticano

Dopo due anni di "sede vacante", la Diocesi di Hong Kong ha un nuovo vescovo: si tratta del gesuita padre Stephen Chow Sau-yan, S.I., finora provinciale della Provincia cinese della Compagnia di Gesù, con studi in passato di educazione e psicologia presso università presitigiose ed una lunga esperienza nel campo della formazione accademica e religiosa. La nomina è stata resa nota oggi da un bollettino della Sala Stampa vaticana.

Padre Sosa: "I gesuiti fieri del rapporto con il popolo cinese"

L'augurio di "ogni benedizione per questo nuovo ministero" è giunto dal preposito generale della Compagnia di Gesù, padre Arturo Sosa: «Sono felice che padre Stephen possa continuare a servire", ha detto, ricordando che: "Noi gesuiti siamo fieri dei nostri rapporti con il popolo cinese, che risalgono al grande missionario Matteo Ricci che aveva grande rispetto per la cultura cinese". 

Studi in Irlanda e Stati Uniti

Nato il 7 agosto 1959 proprio ad Hong Kong, padre Chow Sau-yan, dopo il periodo di studi pre-universitari, ha ottenuto il Baccalaureato e un Master’s degree in psicologia presso l’Università del Minnesota, negli Stati Uniti. A 25 anni è entrato a far parte della Compagnia di Gesù il 27 settembre 1984. Dal 1984 al 1986 ha compiuto il noviziato e ha conseguito la licenza in Filosofia in Irlanda, continuando dal 1988 al 1993 gli studi teologici a Hong Kong, dove il 16 luglio 1994, ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale dal vescovo Jean Baptiste Wu. Alla Loyola University di Chicago ha ottenuto un Master’s degree in Sviluppo Organizzativo (1993-1995) e alla Harvard University di Boston (2000-2006) ha conseguito il titolo di Dottore in Sviluppo Umano e Psicologia (Ed.D.). Ha pronunciato i voti finali il 17 aprile 2007.

Psicologo e formatore

Numerosi gli incarichi svolti in questi anni, in particolare nella sua diocesi di provenienza: dal 2007, supervisore di due collegi gesuiti a Hong Kong e al Wah Yan di Kowloon; professore assistente onorario presso l’Università di Hong Kong (2008-2015) e formatore dei Gesuiti (2009-2017). Dal 2009 è stato anche presidente della Commissione per l’Educazione della Provincia Cinese dei Gesuiti e dal 2012 insegnante part-time di psicologia presso il Seminario Diocesano Holy Spirit di Hong Kong. Dal 2012 al 2014 ha fatto parte come membro del Consiglio presbiterale della Diocesi di Hong Kong, dal 2013 al 2017 consultore provinciale e dal 2017 membro del Consiglio Diocesano di Educazione.

La nomina come superiore della Provincia cinese della Compagnia di Gesù è giunta il primo gennaio 2018. La Provincia comprende la Cina continentale, l’isola di Taiwan, Hong Kong e Macao. Ne fanno parte circa 160 gesuiti la maggior parte dei quali, soprattutto i giovani, sono nella Cina continentale impegnati nel lavoro accademico e, soprattutto, pastorale.

Dal 2020 padre Chow Sau-yan ha svolto anche la mansione di segretario dell'Associazione dei Superiori Religiosi degli Istituti Maschili di Hong Kong.

Sede vacante dal 2019

La guida della diocesi della ex colonia britannica – agitata tra il 2019 e il 2020 da forti scontri tra il governo e i cittadini per la legge sull'estradizione e la democrazia, che hanno registrato violenze e arresti – era rimasta vacante dalla morte del vescovo Michael Yeung Ming-cheung, avvenuta il 3 gennaio 2019. Il presule era succeduto ad agosto del 2017 al cardinale John Tong Hon, che ha presentato le dimissioni a 77 anni di età, e, alla morte del suo successore, era stato nominato amministratore apostolico della diocesi. Prima ancora, dal 2002 al 2009, aveva guidato la diocesi il cardinale salesiano Joseph Zen Ze-kiun.

Impegnato nel dialogo, considerato una figura equlibrata, da sempre attenta alle necessità dei giovani, in particolare studenti, il vescovo eletto si troverà a guidare una Diocesi che conta circa 550mila cattolici, su una popolazione di oltre 7 milioni di abitanti.

17 maggio 2021, 12:20