Vatican News

La Civiltà Cattolica, il Papa: più che una rivista, un'esperienza spirituale

Francesco invia al periodico dei Gesuiti un messaggio in occasione della ripresa delle pubblicazioni in lingua spagnola, nell'anno in cui la Compagnia celebrerà i 500 anni dalla conversione del sant'Ignazio

"Una rivista unica nel suo genere". Anzi una esperienza "comunitaria e intellettuale", pagine che nutrono l'anima e la mente. Il Papa saluta con entusiasmo la ripresa delle pubblicazioni de La Civiltà Cattolica in lingua spagnola, in coincidenza con l'Anno ignaziano. I numeri di questa versione saranno tutti in digitale, per un bacino di utenza di 21 Paesi, e saranno curati dai padri gesuiti di Villa Malta a Roma. Il nuovo sito è www.laciviltacattolica.es. Lo spagnolo è l'ottava lingua della rivista, fondata nel 1850 e che dal 2017 ha avviato un processo di dematerializzazione. I contenuti saranno accessibili integralmente e gratuitamente. "La sfida - si precisa - è quella di essere sostenuti esclusivamente dalle libere donazioni".
Di seguito riportiamo il messaggio scritto dal Papa per l'occasione:

FRANCESCO

I miei migliori auguri all’edizione spagnola de La Civiltà Cattolica, che ora riprende le sue pubblicazioni!
La vostra è una rivista unica nel suo genere, e non solo perché ha già compiuto 170 anni di vita. Più che una rivista, è una vera esperienza spirituale, comunitaria e intellettuale che si incentra su una comunità di gesuiti, il Collegio degli scrittori, che convive e discerne, sceglie ed elabora i temi da trattare.
Con le edizioni in italiano, inglese, francese, russo, cinese, coreano e giapponese voi già raggiungete un vasto pubblico. Parlando in spagnolo, ora, la rivista amplierà il numero dei suoi lettori e si aprirà a nuove sfide. Avete davanti a voi i lettori dei 21 Paesi di lingua spagnola.
E quindi vi invito: remate! Remate con passione e risolutezza nella barca di Pietro, da buoni gesuiti. Remate con la vostra penna, dialogando con tutti, puntando verso il mare aperto.
Cercate Dio dove si fa trovare, in modo speciale in coloro che hanno fame e sete di quella verità che si traduce in opere di giustizia e di misericordia. Cercatelo nei vari ambiti della riflessione filosofica e teologica dei popoli della Spagna, dell’America Latina e dei Caraibi, nelle loro culture, nei settori della scienza, dell’arte e dell’impegno sociale e politico.
Soprattutto in questi tempi di crisi, con la vostra riflessione voi mettete a disposizione di tutta l’umanità il Vangelo del Regno di Dio come risorsa di salvezza per il nostro tempo.

Casa Santa Marta, 20 maggio 2021; inizio dell’anno ignaziano.
 

PER LEGGERE LA RIVISTA IN LINGUA SPAGNOLA CLICCARE QUI: WWW.LACIVILTACATTOLICA.ES

20 maggio 2021, 11:00