Cerca

Vatican News

Francesco prega a Santa Maria Maggiore per il suo viaggio in Iraq

Il Papa affida alla Vergine Maria il suo pellegrinaggio di tre giorni in Iraq. Il viaggio apostolica inizierà venerdì 5 marzo. In un tweet, Francesco chiede di pregare perché l'incontro con il popolo iracheno "possa svolgersi nel migliore dei modi e portare i frutti sperati"

Alla vigilia della partenza per Baghdad, Francesco si è recato nella Basilica di Santa Maria Maggiore per pregare davanti all'icona della Vergine Salus Populi Romani. E' l'atto di affidamento con cui il Papa "consegna" il 33mo viaggio apostolico, dal 5 all'8 marzo, alla custodita della Madre Celeste. Un appuntamento consolidato e consueto a cui il Pontedice mai rinuncia prima e dopo i suoi viaggi all’estero. 

Il dono dei fiori a Maria

Prima di raccogliersi in preghiera all'interno della cappella Borghese - dove è collocata l'icona - il Papa depone un mazzo di fiori proprio sull'altare, davanti all’immagine sacra della Salus populi romani, ossia, la Salvezza del popolo romano. Nell’icona della Vergine con il Bambino in braccio, il Pontefice vede la fede del popolo di Dio che per secoli si è stretto attorno alla Madonna nei momenti del bisogno per impetrare un segno di grazia del cielo, perché «ciò che è impossibile agli uomini non è impossibile a Dio».

Un pellegrinaggio penitente

Il viaggio in questa "terra, antica e straordinaria culla di civiltà", per Francesco è un pellegrinaggio penitente di pace e "Per implorare dal Signore perdono e riconciliazione dopo anni di guerra e di terrorismo, per chiedere a Dio la consolazione dei cuori e la guarigione delle ferite". 

04 marzo 2021, 17:09