Cerca

Vatican News

Francesco: "Sono vicino alle vittime di questa pandemia"

Il Papa telefona in diretta al programma A Sua Immagine per dire la sua vicinanza a coloro che danno la vita per aiutare gli altri” “crocifissi e crocifisse che muoiono per amore”

VATICAN NEWS

La voce del Papa entra a sorpresa negli studi Rai di A Sua immagine, la telefonata è accolta dall'emozione della conduttrice, Lorena Bianchetti, che sul finire della trasmissione, incentrata sul Venerdì Santo, chiede al Papa come stia vivendo questo difficile momento della pandemia causata dal coronavirus. "Penso al Signore crocifisso - dice il Papa - e alle tante storie dei crocifissi della storia, ma quelli di oggi, di questa pandemia: medici, infermieri, infermiere, suore, sacerdoti … morti al fronte, come soldati, che hanno dato la vita per amore, resistenti come Maria sotto le croci loro, delle loro comunità, negli ospedali, curando gli ammalati. Oggi anche ci sono crocifissi e crocifisse che muoiono per amore”.

Francesco poche ore prima dell’inizio della celebrazione della Passione del Signore e questa sera della Via Crucis, si dice vicino “al popolo di Dio, al più sofferente, soprattutto alle vittime di questa pandemia, al dolore del mondo”, ma sottolinea che il suo sguardo è rivolto al cielo, alla “speranza, perché la speranza non delude. Non toglie i dolori, ma non delude”. Il Papa poi indica la Pasqua che “finisce nella resurrezione e nella pace”, parla di “compromesso dell’amore”, che fa attraversare la “strada dura”, una via che Gesù ha percorso per primo, per tutta l’umanità e che per “questo ci conforta e ci dà forza”.

10 aprile 2020, 17:31