Cerca

Vatican News
Papa Francesco nella cappella di Casa Santa Marta (28-2-2020) Papa Francesco nella cappella di Casa Santa Marta (28-2-2020)  (Vatican Media)

Il Papa rinvia alcune udienze ma prosegue gli incontri a Santa Marta

Lo ha detto il direttore della Sala Stampa vaticana: da giovedì il Papa preferisce restare negli ambienti della Domus Sanctae Marthae a causa di una lieve indisposizione

Vatican News

“Questa mattina il Santo Padre, dopo aver celebrato la Messa ha proseguito, a Casa Santa Marta, con gli incontri in agenda, ad esclusione delle udienze ai membri del Gruppo Internazionale di Bioetica e ai partecipanti al Capitolo Generale dei Legionari di Cristo e alle Assemblee Generali delle Consacrate e dei Laici del Regnum Christi”. È quanto ha detto il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Matteo Bruni, rispondendo alle domande dei giornalisti. Due giorni fa, Bruni aveva detto che il Papa ha una "lieve indisposizione" e preferisce "restare negli ambienti vicini a Santa Marta”. 

Stamattina Francesco ha incontrato l’arcivescovo maggiore di Kyiv- Halyč, Sviatoslav Shevchuk, capo della Chiesa greco-cattolica ucraina; il cardinale Marc Ouellet, prefetto della Congregazione per i Vescovi; l’arcivescovo Celestino Migliore, nunzio apostolico in Francia; l’arcivescovo Joseph Spiteri, nunzio apostolico in Libano.

Anche ieri il Papa aveva celebrato la Messa, ma aveva preferito rinviare le udienze ufficiali in programma nella giornata, come quella con i partecipanti alla plenaria della Pontificia Accademia per la Vita: il suo discorso è stato letto da monsignor Vincenzo Paglia, presidente dell'Accademia. Gli incontri a Casa Santa Marta erano invece proseguiti regolarmente. Giovedì scorso, il Papa non aveva partecipato alla Liturgia penitenziale nella Basilica di San Giovanni in Laterano con il clero della diocesi di Roma, lasciando che il suo discorso fosse letto dal cardinale vicario Angelo De Donatis. 

AGGIORNAMENTO ORE 12.05

29 febbraio 2020, 10:00