Cerca

Vatican News

Francesco invoca pace e concordia per il popolo iracheno

Dopo l’Angelus il Papa ha espresso preoccupazione per la situazione in Iraq dove si contano ormai decine di morti nelle reazioni alle proteste degli iracheni che da mesi chiedono migliori condizioni di vita

Il Papa volge il suo cuore e il suo sguardo al popolo iracheno, stamani al termine della preghiera mariana:

Le parole del Papa sull'Iraq

Seguo con preoccupazione la situazione in Iraq. Ho appreso con dolore che le manifestazioni di protesta dei giorni scorsi hanno ricevuto una dura reazione, che ha causato decine di vittime. Prego per i defunti e per i feriti; sono vicino ai loro familiari e all’intero popolo iracheno, invocando da Dio pace e concordia.

 

Nel Paese mediorientale in due mesi di proteste con scontri di piazza si contano oltre 400 morti, tra manifestanti e attivisti.  Una situazione di tensione tanto che ieri il primo ministro Adel Abdul Mahdi  ha annunciato l’intenzione di dimettersi.

01 dicembre 2019, 12:29