Cerca

Vatican News
Angelus0 1.11.2019 Angelus 01.11.2019  (Vatican Media)

L'invito del Papa a pregare contro i messaggi negativi sulla morte

Al termine della preghiera mariana dell' Angelus Papa Francesco è tornato a sottolineare il significato delle solennità di Ognissanti e della commemorazione dei defunti e nel saluto ai fedeli ha rivolto un pensiero particolare ai partecipanti alla Corsa dei Santi

Salvatore Tropea – Città del Vaticano

“In questi giorni, in cui, purtroppo, circolano anche messaggi di cultura negativa sulla morte e sui morti, invito a non trascurare, se possibile, una visita e una preghiera al cimitero. Sarà un atto di fede”. È stato questo l’appello di Papa Francesco rivolto ai fedeli nei consueti saluti dopo la preghiera mariana dell’Angelus, in occasione della solennità odierna di Ognissanti.

Le due feste che legano la terra e il cielo

Papa Francesco ha salutato gli gli atleti che hanno preso parte alla Corsa dei Santi, organizzata dalla Fondazione Missioni Don Bosco. Il Santo Padre ha voluto sottolineare “il valore religioso della ricorrenza di Tutti i Santi” anche all’interno di un evento popolare e sportivo e ha poi ringraziato le tante parrocchie e comunità che, in questi giorni promuovono iniziative di preghiera. “Queste due feste – ha ricordato il Papa - ci ricordano il legame che c’è tra la Chiesa della terra e quella del cielo, tra noi e i nostri cari che sono passati all’altra vita”.

La visita alle Catacombe di Priscilla

Oltre ai corridori della corsa, Papa Francesco ha salutato anche i ragazzi dell’Azione Cattolica, presenti in piazza San Pietro e provenienti da molte diocesi italiane nel 50esimo anniversario dell’Acr; i giovani francesi del Decanato di Mauges e i ragazzi provenienti da Carugate, in provincia di Milano. Il Santo Padre ha infine annunciato che domani pomeriggio, in occasione della solennità dei Defunti, si recherà a celebrare l’Eucaristia nelle Catacombe di Priscilla, “uno dei luoghi di sepoltura dei primi cristiani di Roma”.

01 novembre 2019, 12:13