Cerca

Vatican News
Tribunale vaticano Tribunale vaticano 

Il Papa: diffusione foto di esponenti vaticani sospesi è come peccato mortale

Per volere di Francesco è iniziata un’indagine sulla divulgazione di un comunicato riguardante alcuni membri di organismi della Santa Sede sospesi dal servizio per accertamenti della magistratura

Si tratta di una “illecita diffusione di un documento ad uso interno delle forze di sicurezza della Santa Sede, la cui gravità, nelle parole di Papa Francesco, è paragonabile ad un peccato mortale, poiché lesivo della dignità delle persone e del principio della presunzione di innocenza".

È quanto ha dichiarato all’Ansa il direttore della Sala Stampa vaticana Matteo Bruni, con riferimento alla divulgazione, nei giorni scorsi, di un comunicato sulla sospensione cautelativa dal servizio di alcuni esponenti di organismi della Santa Sede, con relative foto, in seguito ad accertamenti della magistratura vaticana su operazioni finanziarie compiute nel tempo.

Bruni ha sottolineato che sulla vicenda "è iniziata un'indagine, per volere del Santo Padre”.

12 ottobre 2019, 21:00