Cerca

Vatican News

In udienza dal Papa il Presidente della Serbia Aleksandar Vučić

Nel corso dei cordiali colloqui: il compiacimento per i buoni rapporti tra Santa Sede e Serbia, il contributo dei cattolici in campo sociale, i passi compiuti da Belgrado verso l’integrazione europea e l’importanza della collaborazione tra i popoli a servizio della pace ed il ruolo delle religioni nel processo di riconciliazione

Questa mattina Papa Francesco ha ricevuto in udienza, nel Palazzo Apostolico vaticano, il Presidente della Repubblica di Serbia Aleksandar Vučić, il quale si è successivamente incontrato con il Segretario di Stato cardinale Pietro Parolin, accompagnato da monsignor Paul Richard Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati.

Nel corso dei cordiali e aperti colloqui  - riferisce in un comunicato la Sala stampa della Santa Sede - è stato espresso compiacimento per i buoni rapporti esistenti tra la Santa Sede e la Serbia, nonché apprezzamento per il contributo che la comunità cattolica offre al bene dell’intera Nazione, specialmente in campo sociale. Successivamente, ci si è intrattenuti sulla situazione nel Paese e sui passi compiuti verso l’integrazione europea. Sono stati, inoltre, affrontati temi di comune interesse nel contesto regionale, soffermandosi, in particolare, sull’importanza di promuovere una fruttuosa collaborazione tra i popoli a servizio della pace e sul ruolo positivo che le religioni possono svolgere nel processo di riconciliazione. 

12 settembre 2019, 13:48