Cerca

Vatican News

Albano festeggia l'arrivo di Papa Francesco

Il Pontefice sorride davanti al murale che lo ritrae e ringrazia i fedeli di Albano per l'accoglienza.

Michele Raviart – Città del Vaticano

Sorride, Papa Francesco, mentre mima il gesto di togliere l’inquinamento dal cielo, così come è rappresentato nel dipinto murale che l’artista di strada Maupol gli ha dedicato in occasione della sua visita ad Albano. Sorrisi che contagiano anche i fedeli del paese laziale, che festeggiano l’arrivo del Papa in attesa della Messa in Piazza Pia.

I doni di Albano Laziale al Papa

Ad accogliere il Papa il vescovo di Albano, mons. Marcello Semeraro, il parroco della cattedrale mons. Adriano Gibellini e il sindaco del paese Nicola Marini, che dona a Francesco le chiavi della città. Un libro che raccoglie alcune esperienze di volontariato del Comune di Albano è invece il dono delle associazioni locali.

Il ringraziamento di Francesco

La banda accompagna il passaggio di Francesco, che saluta famiglie e bambini. ”Grazie; grazie tante per questa accoglienza così calorosa … Grazie! E grazie a voi che suonate tanto bene: E adesso ci prepariamo per la Messa: io pregherò per voi e voi per me”, è il ringraziamento del Papa prima di entrare nella cattedrale di San Pancrazio per un momento di preghiera con i sacerdoti i religiosi di Albano e il cardinale Agostino Vallini, vescovo emerito della diocesi.

La preghiera in cattedrale

Una preghiera litanica fortemente voluta dalla diocesi, dove il Papa ha pregato per il clero e il clero per il Papa. Dopo aver benedetto la restaurata cappella dedicata a San Giovanni Battista, Francesco si è recato in sacrestia dove ha indossato le vesti per la celebrazione con i fedeli.

21 settembre 2019, 18:42