Cerca

Vatican News
Cardinale Paolo Sardi Cardinale Paolo Sardi 

Il cordoglio del Papa per la morte del cardinale Paolo Sardi

Papa Francesco esprime cordoglio per la dipartita del porporato 84.enne, ieri all’ospedale Gemelli di Roma, dopo una breve malattia. Il telegramma al signor Pietro Angelo Sardi e alla famiglia. Le esequie domani nella Basilica Vaticana

Barbara Castelli – Città del Vaticano

 

“Rendo grazie a Dio per l’edificante testimonianza del defunto porporato, che ha posto al servizio della Santa Sede la maggior parte della sua vita”. Sono parole grate e riconoscenti quelle che Papa Francesco dedica al cardinale Paolo Sardi, morto ieri a Roma. Nel telegramma indirizzato al signor Pietro Angelo Sardi, il Pontefice esprime le proprie condoglianze anche alla comunità diocesana di Acqui, mettendo a fuoco la “preparazione teologica” del porporato, “le sue doti di ingegno e di sapienza applicate al lavoro assiduo e discreto, mediante il quale ha dato un valido contributo al magistero di san Paolo VI, Giovanni paolo I, san Giovanni Paolo II e Benedetto XVI.

“La mia preghiera – si legge ancora nella missiva – si associa a quella dei numerosi fedeli che quotidianamente si accostavano all’altare della Basilica Vaticana, dove egli celebrava la messa”. Sempre fedele al suo motto episcopale “Esto vigilans”, conclude Papa Francesco, "è stato servo buono e vigilante".

Le esequie del cardinale Paolo Sardi

Domani, alle ore 10.30, presso l’altare della Cattedra della Basilica Vaticana, avranno luogo le esequie del cardinale Paolo Sardi, diacono di Santa Maria Ausiliatrice in via Tuscolana. La liturgia esequiale, informa l’Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche in un avviso, sarà celebrata dal cardinale Tarcisio Bertone. Papa Francesco presiederà il rito dell’Ultima Commendatio e della Valedictio.

14 luglio 2019, 11:59