Cerca

Vatican News

Il cordoglio di Papa Francesco per le vittime del sommergibile russo

Rispondendo ai giornalisti, il direttore “ad interim” della Sala Stampa della Santa Sede racconta il dolore del Pontefice per le 14 vittime dell’incendio scoppiato su un sommergibile russo. Domani in Vaticano il presidente Vladimir Putin

Barbara Castelli – Città del Vaticano

“Il Santo Padre è stato informato della tragedia del sommergibile russo. Esprime il suo cordoglio e la sua vicinanza alle famiglie delle vittime e a quanti sono stati colpiti da questa sciagura”. E’ quanto riferisce il direttore “ad interim” della Sala Stampa Vaticana, Alessandro Gisotti, rispondendo alle domande dei giornalisti.

Mosca apre un’inchiesta sull’accaduto

L’incendio scoppiato a bordo, mentre il sottomarino era in acque territoriali russe, ha causato la morte di quattordici marinai per asfissia. Il mezzo, usato per ricerche scientifiche ad alta profondità, si trova ora nella base militare marittima di Severomorsk, nel nord della Russia. Il presidente russo, Vladimir Putin, che domani sarà ricevuto in udienza dal Pontefice, ha convocato ieri con urgenza una riunione con il ministro della Difesa, annullando tutti i suoi impegni in programma. Al termine del vertice, il capo di Stato ha parlato di “una grande perdita” e ha richiesto un’inchiesta che accerti cosa sia accaduto.

Il Cremlino, intanto, ha confermato che il sottomarino era a propulsione nucleare. Il ministro della Difesa, Serghiei Shoigu, ha assicurato che il reattore è stato isolato e posto in sicurezza, precisando che le fiamme sono divampate nel compartimento batteria del sommergibile.

Ultima modifica: 4 luglio, ore 11:18

03 luglio 2019, 10:45