Vatican News

Papa Francesco e la Madonna di Fatima, custode della vita di ognuno

La Chiesa celebra oggi la Beata Vergine Maria di Fatima. Papa Francesco in un tweet ha ricordato come la Madonna ci guida nel cammino di santità. Nel 2017, il Pontefice si è recato in Portogallo, a cento anni dalle apparizioni della Vergine alla Cova da Iria. Nel video che riproponiamo c’è l’omaggio dei Papi alla Madonna di Fatima

Benedetta Capelli – Città del Vaticano

Un bagliore, una Signora vestita di bianco che emanava una luce, lo stupore di tre bambini con il cuore aperto alla vita e decisi a dire sì all’amore della Vergine. E’ il 13 maggio 1917, i fratellini Giacinta e Francesco insieme alla cugina Lucia sono pastorelli portoghesi che aiutano la famiglia portando il gregge a pascolare. Ma sono pure i prescelti, investiti da una missione: pregare il Rosario tutti i giorni per la pace nel mondo. Nel 1930, il vescovo di Leiria dichiarò “degne di fede le visioni dei bambini alla Cova da Iria”, autorizzando il culto alla Madonna di Fatima.

Il tweet del Papa

“Maria, Vergine di Fatima, siamo certi – è il tweet del Papa - che ognuno di noi è prezioso ai tuoi occhi e che nulla ti è estraneo di tutto ciò che abita nei nostri cuori. Custodisci la nostra vita fra le tue braccia, guida tutti noi nel cammino della santità”. Francesco è stato il quarto Papa a visitare Fatima, dopo Paolo VI nel 1967, Giovanni Paolo II che si recò tre volte in Portogallo prima nel 1982, poi nel 1991 e infine nel 2000. Proprio nel 1982, un anno dopo l’attentato avvenuto in San Pietro il 13 maggio, Wojtyla donò il proiettile che venne sparato contro di lui e successivamente questo venne incastonato nella corona della Vergine di Fatima. Anche Benedetto XVI si recò in Portogallo nel 2010. 

Papa Francesco a Fatima

A cento anni dalle apparizioni, Papa Francesco è andato a Fatima, sostando due giorni, il 12 e il 13 maggio 2017, e canonizzando i pastorelli Francesco e Giacinta, morti giovanissimi come aveva predetto loro la stessa Madonna. I fratellini erano stati beatificati da Giovanni Paolo II il 13 maggio del 2000, nell’ultima visita di Wojtyla in Portogallo. La loro cugina, Lucia -  custode del messaggio diviso in tre parti e loro affidato dalla Vergine - è scomparsa nel 2005. Ha vissuto 57 anni di vita carmelitana ed è sepolta nella Basilica della Beata Vergine del Rosario nel Santuario di Fatima. Oggi è Serva di Dio, dopo l’apertura della causa di beatificazione nel 2008, autorizzata da Benedetto XVI in seguito alla concessione della dispensa dei 5 anni dalla morte.  

Il manto di luce

“Fatima – aveva spiegato Papa Francesco nell’omelia della messa celebrata sul sagrato del Santuario mariano - è soprattutto questo manto di Luce che ci copre, qui come in qualsiasi altro luogo della Terra quando ci rifugiamo sotto la protezione della Vergine”. Una Madre a cui aggrapparsi, fonte di speranza vera e faro per i piccoli pastorelli che da qui presero forza “per superare le contrarietà e le sofferenze”. “Non potevo non venire qui – aveva detto il Papa - per venerare la Vergine Madre e affidarLe i suoi figli e figlie. Sotto il suo manto non si perdono; dalle sue braccia verrà la speranza e la pace di cui hanno bisogno e che io supplico per tutti i miei fratelli, per i malati e le persone con disabilità, i detenuti e i disoccupati, i poveri e gli abbandonati”. “Sotto la protezione di Maria, siamo nel mondo sentinelle del mattino che sanno contemplare – aveva concluso - il vero volto di Gesù Salvatore, quello che brilla a Pasqua, e riscoprire il volto giovane e bello della Chiesa, che risplende quando è missionaria, accogliente, libera, fedele, povera di mezzi e ricca di amore”.

Photogallery

Fatima, la luce di Maria
13 maggio 2019, 13:49