Cerca

Vatican News
Papa Francesco e il Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella Papa Francesco e il Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella 

Pasqua: la dignità della persona negli auguri di Mattarella al Papa

Messaggio del presidente della Repubblica italiana al Papa per gli auguri di Pasqua. Mattarella ricorda le visite di Francesco in Italia e la vicinanza all’Abruzzo terremotato. Quindi ricorda il prossimo onomastico del Pontefice

Giada Aquilino - Città del Vaticano

La “ferma difesa” della dignità della persona da parte di Papa Francesco e il “costante richiamo” del Pontefice alla necessità di lavorare insieme, “al di là delle differenze di credo religioso o di opinione politica”, costituiscono per tutti un “incoraggiamento” ad adoperarsi “quotidianamente e a tutti i livelli per la pace, la giustizia e la cura del creato”. Lo scrive il Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella al Papa, in un messaggio di auguri pasquali anche a nome “del popolo italiano”.

Le sfide del nostro tempo

“Lo spirito pasquale - ricorda il capo di Stato italiano - ci incoraggia a guardare alle sfide del nostro tempo con rinnovata speranza, la stessa che vostra Santità continuamente infonde con il suo alto magistero”.

L’affetto per l’Abruzzo e l’Italia

Mattarella ringrazia inoltre il Pontefice per le visite pastorali in Italia, “segno” della “particolare vicinanza” di Francesco al Paese, e per l’“affettuosa lettera” rivolta ai cittadini abruzzesi in occasione del decimo anniversario del sisma che nel 2009 colpì L’Aquila e i territori circostanti.

L’onomastico del Papa

Agli auguri di buona Pasqua, il Presidente unisce quelli “altrettanto sinceri e sentiti” per l’ormai prossimo onomastico di Jorge Mario Bergoglio, il 23 aprile, memoria di San Giorgio martire.

21 aprile 2019, 09:44