Cerca

Vatican News
Mons. Virbalas saluta il Papa durante la visita ad limina dei vescovi lituani nel 2015 Mons. Virbalas saluta il Papa durante la visita ad limina dei vescovi lituani nel 2015 

Il Papa accetta la rinuncia dell'arcivescovo di Kaunas, in Lituania

In una dichiarazione, mons. Lionginas Virbalas spiega che la rinuncia è dovuta a motivi di salute e anche di vocazione religiosa: "Spero così di essere in grado di servire meglio Dio e il popolo"

Papa Francesco ha accettato oggi la rinuncia al governo pastorale dell’arcidiocesi di Kaunas (Lituania) presentata da mons. Lionginas Virbalas, gesuita, 58 anni il prossimo luglio.

Sulla sua pagina facebook, il presule scrive: “Nell’ultimo periodo, per volontà di Papa Francesco, ho servito come vescovo. Dal primo marzo col suo permesso torno a lavorare secondo la mia vocazione religiosa. Di fronte ai problemi di salute, e soprattutto considerando il senso della vocazione religiosa, spero così di essere in grado di servire meglio Dio e il popolo". Il presule ringrazia “sinceramente” tutti i membri dell'arcidiocesi di Kaunas: “Ciò che è stato fatto è solo grazie a molti sacerdoti e laici che si sono dedicati al Vangelo e stanno servendo fedelmente nella Chiesa. Per favore, perdonate le mie mancanze. Resterete sempre nelle mie preghiere. Con amore in Cristo”.

Mons. Lionginas Virbalas è nato il 6 luglio 1961 a Biržai, quando la Lituania apparteneva all’Unione Sovietica. Ha studiato nell’Istituto di Ingegneria a Vilnius. Dal 1981 al 1983 ha svolto il servizio militare nell’esercito sovietico. Dopo un periodo trascorso in un Seminario clandestino a causa dell’opposizione delle autorità sovietiche, solo nel 1986 è riuscito ad entrare nel Seminario Interdiocesano di Kaunas. 

Nel 1989 è entrato nella Compagnia di Gesù. È stato ordinato sacerdote nel 1991. Ha studiato Teologia Spirituale a Roma, presso la Pontificia Università Gregoriana. Ha svolto il suo ministero in Austria, Lituania e Italia, come parroco, docente in seminari e nella pastorale delle vocazioni religiose. E’ stato anche rettore del Collegio Russo di Santa Teresa del Bambino Gesù a Roma.  Papa Francesco lo ha nominato vescovo di Panevėžys nel giugno 2013 e nel giugno 2015 arcivescovo metropolita di Kaunas.

01 marzo 2019, 13:58