Cerca

Vatican News

Papa Francesco ad Ariccia per la settimana di Esercizi Spirituali

Alle 16, Papa Francesco insieme ai cardinali e vescovi della Curia Romana è partito alla volta di Ariccia per raggiungere la Casa del Divin Maestro. Qui si terranno gli Esercizi Spirituali predicati dal monaco benedettino Bernardo Francesco Maria Gianni

Benedetta Capelli – Città del Vaticano

“Chiedo a tutti un ricordo nella preghiera per me e per i collaboratori della Curia Romana, che questa sera inizieremo la settimana di Esercizi Spirituali”. E’ il tweet apparso sul profilo di Papa Francesco @Pontifex per ricordare l’impegno di questa settimana presso la Casa Divin Maestro di Ariccia, ai Castelli Romani.

Sospese tutte le udienze

Come di consueto, Papa Francesco insieme ai cardinali e vescovi della Curia Romana è partito, nella prima domenica di Quaresima, per raggiungere la cittadina laziale dove resterà fino a venerdì 15 marzo. Nella settimana degli Esercizi Spirituali sono sospese tutte le udienze, compresa l’udienza generale di mercoledì 13 marzo, sesto anniversario della sua elezione. Alle 18 è prevista la prima predica dell’abate Bernardo Francesco Maria Gianni, priore dell’Abbazia di San Miniato al Monte a Firenze. Tema conduttore: “La città dagli ardenti desideri. Per sguardi e gesti pasquali nella vita del mondo”. 

Due meditazioni al giorno

Da lunedì a giovedì ci saranno due meditazioni al giorno, una la mattina alle 10 e una al pomeriggio alle 16.30. Venerdì 15 marzo ci sarà solo la meditazione della mattina: poi il rientro in Vaticano. Il ritiro si apre ogni giorno con la Messa e si conclude con i vespri e l’adorazione eucaristica. Questi i temi delle 10 meditazioni: “Siamo qui per questo” (introduzione di oggi da una poesia di Mario Luzi); “Il sogno di La Pira” e “Siamo qui per ravvivarne col nostro alito le braci” (lunedì); “Il presente di infamia, di sangue, di indifferenza” e “Ricordate?” (martedì); “Gli ardenti desideri” e “Le sue bandiere di pace e d'amicizia” (mercoledì); “Stringiamoci la mano” e “Stellò forte la notte” (giovedì); “La città posta sul monte” (conclusione di venerdì).

10 marzo 2019, 16:05