Cerca

Vatican News

Dolore del Papa per l’incendio a Dacca costato la vita ad almeno 80 persone

In un telegramma di cordoglio a firma del segretario di Stato, cardinale Pietro Parolin, Papa Francesco esprime il proprio dolore per l’incendio divampato a Dacca, in Bangladesh

Nel telegramma, il Papa assicura la propria solidarietà, prega per le vittime e incoraggia il personale di emergenza nell’opera di assistenza. La tragedia si è verificata ieri sera, quando le fiamme - divampate in un edificio dove venivano custodite sostanze infiammabili - hanno rapidamente avvolto anche due costruzioni vicine.

Molti sono rimasti intrappolati tra le fiamme

Le vittime finora sono più di 80. Sul posto sono intervenute 37 unità dei vigili del fuoco. L'incendio è stato domato intorno alle 3 del mattino. Molte delle persone sono rimaste intrappolate nei palazzi, come riferiscono fonti ufficiali locali che parlando di una "situazione davvero difficile". L'area in cui si sono sprigionate le fiamme è caratterizzata dalla presenza di numerosi edifici, l'uno accanto all'altro, separati da vicoli stretti. In molti casi, il piano terra dei palazzi è adibito a negozi, ristoranti o magazzini. Tra le vittime, ci sarebbero anche le partecipanti a una festa di addio al nubilato e gli avventori di un ristorante. I vigili del fuoco hanno faticato a spegnere l'incendio, ostacolati dalle strette viuzze e dalla mancanza di fonti d'acqua.

21 febbraio 2019, 14:00