Cerca

Vatican News
Dolore in Colombia per l'attentato di Bogotà Dolore in Colombia per l'attentato di Bogotà 

Papa Francesco: condanna del crudele attentato di Bogotà

Profondo dolore è stato espresso dal Pontefice in un messaggio di cordoglio per le oltre 20 vittime dell’attentato avvenuto ieri a Bogotà, in Colombia. Tre i giorni di lutto decisi dal presidente Ivan Duque

Benedetta Capelli – Città del Vaticano

In un messaggio, a firma del cardinale segretario di Stato vaticano Pietro Parolin, e indirizzato all’arcivescovo di Bogotà, il cardinale Rubén Salazar Gòmez, Papa Francesco esprime “il suo profondo dolore” per il “crudele attentato, avvenuto ieri nella capitale colombiana, che ha seminato dolore e morte”. Nell’attacco condotto con un'autobomba contro la Scuola nazionale di polizia “General Santander” sono rimaste uccise 21 persone, altre 68 sono rimaste ferite. 

Azione disumana

Francesco offre preghiere per le vittime che hanno perso la vita “in un’azione così disumana”. “In questi momenti di shock e tristezza”, il Papa esprime la sua vicinanza ai feriti, alle famiglie e a tutta la società colombiana. Condanna poi “la violenza cieca, che è un’offesa molto grave per il Creatore” ed eleva la sua preghiera perché si continui a costruire l’armonia e la pace nel Paese e in tutto il mondo. Infine invoca la sua benedizione sulle vittime, le loro famiglie e tutta la Colombia.

18 gennaio 2019, 14:23