Versione Beta

Cerca

Vatican News

Preghiera del Papa per giugno: i social favoriscano la solidarietà

Nel videomessaggio con l’intenzione per questo mese, promosso dalla Rete mondiale di preghiera per il Papa, Francesco invita a chiedere a Dio che le reti sociali “non annullino la nostra personalità, ma favoriscano la solidarietà e il rispetto dell’altro nella sua differenza”

Alessandro Di Bussolo – Città del Vaticano

E’ dedicata alle reti sociali e la web l’intenzione di preghiera di Papa Francesco per il mese di giugno, diffusa oggi attraverso un videomessaggio in spagnolo tradotto in altre sette lingue, realizzato dalla Rete mondiale di preghiera per il Papa.

Internet dono di Dio e grande responsabilità

Dopo il titolo “Perché le reti sociali favoriscano la solidarietà e il rispetto dell’altro nella sua differenza”, Francesco sottolinea che “Internet è un dono di Dio, ed è anche una grande responsabilità”, riprendendo quanto scritto nel messaggio per la giornata mondiale delle comunicazioni del 2016, e spiega che “la comunicazione, i suoi luoghi e i suoi strumenti hanno comportato un ampliamento di orizzonti per tante persone.”

La rete digitale sia luogo di umanità, non di alienazione

Quindi il Papa invita, come fece già nel messaggio per la giornata delle comunicazioni del 2014, ad approfittare “delle possibilità di incontro e solidarietà che ci offrono le reti sociali”. Per questo ripete l’auspicio che “la rete digitale non sia un luogo di alienazione. Sia un luogo concreto, un luogo ricco di umanità”, già formulato nel 2016.

Favorire il rispetto dell’altro nella sua differenza

Francesco conclude con parole pensate proprio per questo videomessaggio: “Preghiamo insieme perché le reti sociali non annullino la nostra personalità, ma favoriscano la solidarietà e il rispetto dell’altro nella sua differenza”.

05 giugno 2018, 16:02