Versione Beta

Cerca

VaticanNews
Le Madri di "Plaza de Mayo" Le Madri di "Plaza de Mayo"  (ANSA)

Il Papa prega per le Madri di “Plaza de Mayo”

Papa Francesco ha inviato un messaggio audio registrato in occasione del 41° Anniversario della fondazione delle Madri di Plaza de Mayo che denunciarono la scomparsa dei propri figli durante la dittatura militare in Argentina

Il saluto è indirizzato a Ana María Careaga, figlia di Esther Ballestrino de Careaga, fondatrice dell'associazione, cittadina paraguayana che fu sequestrata in Argentina dalla polizia e “desaparecida” (scomparsa) per sempre durante la dittatura militare, nel 1977. Il messaggio è stato trasmesso, lunedì sera, durante il programma “Ahora y Siempre” (Ora e Sempre) che conduce Anna Maria Careaga a Radio Caput, a Buenos Aires, Argentina.

Le parole del Papa

“Cara Annamaria – afferma il Papa - in questi giorni in cui si ricorda il 30 aprile del ‘77, anniversario della fondazione delle “Madri” (di Plaza de Mayo ndr), quando le madri si sono organizzate, mi ricordo tanto di tua mamma, che lavorò tanto, che fu una lottatrice e insieme a lei tante donne che lottarono per la giustizia, sia perché avevano perso i loro figli o semplicemente donne madri che, vedendo il dramma di tanti figli scomparsi, si sono aggregate per lottare anche per questo. Sono sicuro – continua il Papa - che, oltre al loro riconoscimento universale, Dio ce le ha nel suo cuore. Sono lottatrici, lottarono per la giustizia e ci hanno insegnato la strada che bisogna percorrere per andare avanti.

Mi rallegra il fatto che tu segua i passi di tua madre e che li faccia conoscere agli altri nel tuo programma radiofonico. Cosicché oggi, in modo speciale, prego per le Madri, prego per te, prego per tua madre Ester e prego per tutti gli uomini e le donne di buona volontà che vogliono portare avanti un progetto di giustizia e di fratellanza insieme”.
 

02 maggio 2018, 07:00