Versione Beta

Cerca

Vatican News
Il santuario di Loppiano Il santuario di Loppiano 

Per la prima volta un Papa a Loppiano

Domani, dopo la visita a Nomadelfia il Papa raggiungerà Loppiano, la cittadella internazionale del Movimento dei Focolari. Al centro la preghiera al santuario e il dialogo con i cittadini

Adriana Masotti – Loppiano

Sono passati 100 giorni dall’annuncio della visita di Francesco a Loppiano al suo arrivo, domani, nella cittadella dei Focolari. Un tempo speso per organizzare la sua accoglienza, ma soprattutto “per intensificare l’amore e l’unità radicati nel Vangelo che vogliono essere lo stile dei suoi abitanti”. Così aveva sottolineato Maria Voce, la presidente del Movimento il 2 febbraio scorso. 

Le domande dei cittadini di Loppiano al Papa

E ora sono attese qui oltre 6000 persone da tutta Italia, ma migliaia saranno quelle collegate in streaming in tutto il mondo. Al Papa, spiega Maria Voce, “rivolgeremo alcune domande su tematiche che ci stanno a cuore: la sfida della fedeltà al carisma di Chiara Lubich a contatto con le mutate condizioni di oggi; la formazione dei giovani alla cultura della fraternità; il contributo del modello di convivenza di Loppiano all’ annuncio del messaggio cristiano e al superamento di steccati, nazionalismi e pregiudizi”.

Il programma della visita

Francesco arriverà qui da Nomadelfia in elicottero intorno alle 10 e, attraverso un breve tragitto in auto, raggiungerà il Santuario Maria Theotókos per un breve momento di preghiera. Poi, sul sagrato, Maria Voce gli porterà il saluto dei Focolari a cui seguirà il dialogo tra il Papa e i cittadini di Loppiano. Infine una trentina di persone saluterà personalmente Francesco che, dopo la benedizione, lascerà il sagrato per rientrare in Vaticano. Circa due ore la sua permanenza nella cittadella, ma la sua visita rimarrà un momento storico per tutto il Movimento e certamente un ricordo indimenticabile per quanti l’avranno vissuto.

Ascolta il servizio da Loppiano


 

09 maggio 2018, 07:39