Cerca

Vatican News

Papa al Regina Coeli: il cristiano si occupa del bene comune

Nel Lunedì dell’Angelo il Papa al Regina Coeli ricorda che la Pasqua è vittoria sul peccato e fonte di fraternità, dialogo e relazione che diventano quindi una responsabilità e uno stile di vita dei cristiani

Gabriella Ceraso- Città del Vaticano

Con la sua morte e Risurrezione Cristo ha abbattuto il muro del peccato che sempre divide e ha iniziato a tessere la rete di una nuova fraternità, che si riscontra oggi nel giorno in cui dopo la Pasqua le famiglie e gli amici si ritrovano insieme nella festa.

Da qui l’invito di Francesco  al Regina Coeli nel Lunedì dell’Angelo perché i cristiani facciano della condivisione e del dialogo uno stile di vita e una responsabilità:

Ecco perché non possiamo rinchiuderci nel nostro privato, nel nostro gruppo, ma siamo chiamati a occuparci del bene comune, a prenderci cura dei fratelli, specialmente quelli più deboli ed emarginati. Solo la fraternità può garantire una pace duratura, può sconfiggere le povertà, può spegnere le tensioni e le guerre, può estirpare la corruzione e la criminalità. L’angelo che ci dice: “É risorto”, ci aiuti a vivere la fraternità e la novità del dialogo e della relazione e la preoccupazione per il bene comune.

02 aprile 2018, 15:03