Versione Beta

Cerca

VaticanNews

Pensieri di Papa Francesco sulla misericordia

Papa Francesco: "La misericordia è dono di Dio, forza che tutto vince, che riempie il cuore di amore e che consola con il perdono”

In questa seconda domenica di Pasqua, la Chiesa celebra la festa della Divina Misericordia, istituita da San Giovanni Paolo II. Di seguito alcune frasi di Papa Francesco sulla misericordia:

"Riscopriamo le opere di misericordia corporale: dare da mangiare agli affamati, dare da bere agli assetati, vestire gli ignudi, accogliere i forestieri, assistere gli ammalati, visitare i carcerati, seppellire i morti (Misericordiae Vultus)".

"Colpisce l’atteggiamento di Gesù: non sentiamo parole di disprezzo, non sentiamo parole di condanna, ma soltanto parole di amore, di misericordia, che invitano alla conversione (Angelus, 17 marzo 2013)".

"Come sembra difficile tante volte perdonare! Eppure, il perdono è lo strumento posto nelle nostre fragili mani per raggiungere la serenità del cuore. Lasciar cadere il rancore, la rabbia, la violenza e la vendetta sono condizioni necessarie per vivere felici (Misericordiae Vultus)".

La misericordia è perdono

"La misericordia non può essere una parentesi nella vita della Chiesa, ma costituisce la sua stessa esistenza, che rende manifesta e tangibile la verità profonda del Vangelo (Misericordia et misera)".

"La misericordia alla quale siamo chiamati abbraccia tutto il creato, che Dio ci ha affidato perché ne siamo custodi, e non sfruttatori o, peggio ancora, distruttori (Udienza generale del 28 ottobre 2015).

"Non si può vivere senza perdonarsi, o almeno non si può vivere bene, specialmente in famiglia (udienza generale del 4 novembre del 2015)".

La misericordia è conversione e guargione

"La sofferenza dell’altro costituisce un richiamo alla conversione, perché il bisogno del fratello mi ricorda la fragilità della mia vita, la mia dipendenza da Dio e dai fratelli (Messaggio per la Quaresima del 2015)".

"In tutta la vita sacramentale la misericordia ci viene donata in abbondanza. Non è affatto senza significato che la Chiesa abbia voluto fare esplicitamente il richiamo alla misericordia nella formula dei due sacramenti chiamati “di guarigione”, cioè la Riconciliazione e l’Unzione dei malati (Misericordia et Misera)".

"Il perdono è una forza che risuscita a vita nuova e infonde il coraggio per guardare al futuro con speranza (Misericordiae Vultus)".

La misericordia è consolazione e programma di vita

"La misericordia possiede anche il volto della consolazione. «Consolate, consolate il mio popolo» (Is 40,1) sono le parole accorate che il profeta fa sentire ancora oggi, perché possa giungere a quanti sono nella sofferenza e nel dolore una parola di speranza (Misericordia et Misera)

"Il messaggio della Divina Misericordia costituisce dunque un programma di vita molto concreto ed esigente perché implica delle opere (Messaggio per Giornata Mondiale della Gioventù del 2016)".

08 aprile 2018, 08:00