Cerca

Vatican News
Papa - udienza membri Comunità Emmanuel Papa - udienza membri Comunità Emmanuel  (Vatican Media)

Papa all’Emmanuel: siate protagonisti di una Chiesa in uscita

Udienza in Sala Clementina per i membri della Comunità Emmanuel. Il Papa: non stancatevi di portare la misericordia di Dio soprattutto ai poveri, siate protagonisti di quella Chiesa in uscita che è in cima ai miei desideri.

Cecilia Seppia  - Città del Vaticano

Continuità nell’impegno missionario che ormai ha raggiunto tutti i continenti, perseveranza nel futuro, comunione tra le diverse anime. E’ ciò che il Papa chiede ai membri della Comunità dell’Emmanuel, ricevuti in udienza in Vaticano. Una realtà che in 40 anni di vita ha saputo distinguersi per aver suscitato numerose vocazioni sacerdotali e per la grande fecondità nell’evangelizzazione.

Il carisma della Comunità dell’Emmanuele è inscritto nel suo nome: l’Emmanuele, Dio con noi. E’ essenzialmente dalla contemplazione del mistero dell’incarnazione, in particolare dall’adorazione eucaristica, che voi attingete il dinamismo missionario per annunciare la Buona Notizia a tutti coloro a cui Gesù offre la sua amicizia.

La missione verso i poveri

Il Papa incoraggia le comunità sparse nel mondo, a far scoprire agli uomini e alle donne di oggi, la Misericordia di Dio che ha bisogno, in questo tempo di sfide e contrasti, di “essere proposta con entusiasmo nuovo, attraverso una pastorale rinnovata”. In modo particolare Francesco insiste sull’urgenza di andare “verso i più poveri – nel cuore e nel corpo – curando le loro ferite con la consolazione del Vangelo, con la solidarietà e l’attenzione”.  L'auspicio del Pontefice è anche a non spegnere lo Spirito, anzi ad alimentarne il dinamismo per annunciare la Buona Notizia in modo vivo e gioioso e per essere protagonisti di quella Chiesa in uscita che è ancora, ed è sempre stata, in cima ai suoi desideri.

Siate “Chiesa in uscita”

Vi esorto a rimanere radicati in Cristo mediante una solida vita interiore e confidando nello Spirito Santo, che viene in aiuto alla nostra fragilità e ci guarisce da tutto ciò che indebolisce il nostro impegno missionario; a custodire nel cuore questo ardente desiderio di trasmettere la gioia del Vangelo a quanti non la conoscono o l’hanno smarrita; a essere protagonisti della Chiesa in uscita che è in cima ai miei desideri.

Il Papa dice di rendere grazie al Signore per tutta la strada percorsa dalla Comunità, e conclude: "La Chiesa conta su di voi, sulla vostra fedeltà alla Parola, sulla vostra disponibilità al servizio e sulla testimonianza di vite trasformate dallo Spirito Santo!"

 

07 aprile 2018, 12:09