Versione Beta

Cerca

VaticanNews

Il Papa: un Rosario al Divino Amore per la pace nel mondo

Francesco invita i fedeli a recitare con lui il Rosario per la pace in Siria e nel mondo il primo maggio

Michele Raviart – Città del Vaticano

Martedì prossimo, primo maggio e inizio del Mese Mariano, Papa Francesco si recherà in pellegrinaggio al Santuario della Madonna del Divino Amore. Lo ha ricordato questa mattina lo stesso Pontefice al termine del Regina Coeli.

Pregare insieme per la pace

“Reciteremo il Rosario, pregando in particolare per la pace in Siria e nel mondo intero”, ha detto il Papa, invitando ad “unirsi spiritualmente e a prolungare per tutto il mese di maggio la preghiera del Rosario per la pace”.

"Il Rosario, la preghiera del mio cuore"

Francesco raccomanda spesso di recitare il Rosario e ha già confessato più volte: "Il Rosario è la preghiera che accompagna sempre la mia vita; è anche la preghiera dei semplici e dei santi … è la preghiera del mio cuore". Ha spiegato che il Rosario “è una sintesi della Divina misericordia”: “Nei misteri del Rosario, con Maria, contempliamo la vita di Gesù che irradia la misericordia del Padre stesso. Rallegriamoci del Suo amore e del perdono, accogliamolo negli stranieri e nei bisognosi, viviamo ogni giorno del Suo Vangelo”.

La Madonna è sempre vicina ai suoi figli

Papa Francesco regala a tutte le persone che incontra una corona del Rosario. La Madonna – ha detto una volta – è sempre vicina ai suoi figli, “subito è pronta a venirci in aiuto quando la preghiamo, quando noi chiediamo … la sua protezione … ricordiamo che Lei non si fa aspettare: è la Madonna della prontezza, va subito a servire”. Secondo la tradizione, questa preghiera semplice e profonda è nata nel XIII secolo in ambiente domenicano ed è poi sempre stata caldeggiata dai Papi.

29 aprile 2018, 12:39