Cerca

Vatican News

La diocesi di S. Giovanni Rotondo: il Papa ha dato nuova “carica” alla gente

La gioia dei fedeli e le forti parole del Papa sulla società di oggi e la cultura dello scarto: sono i temi dell’intervista con don Stefano Mazzone, vicario generale della diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo.

Debora Donnini-Città del Vaticano

Le forti parole del Papa sulla cultura dello scarto, sulla crudeltà con cui oggi si scartano bambini e anziani, sulla centralità del Sacramento della Riconciliazione e sul vivere la vita come dono, sono al centro dell’intervista con don Stefano Mazzone, vicario generale della diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, a cui abbiamo chiesto un primo bilancio della visita del Papa, stamani, nella cittadina dove riposa il corpo di Padre Pio:

R. - Certamente il bilancio è positivo: c’è l’entusiasmo, la gioia, la contentezza interiore di tutta questa gente, veramente tanta, tanta, gente. Del resto, il Papa aveva detto: “Voglio venire da voi per vedere riflesso il cielo nei vostri occhi”. Credo che oggi il Papa possa tornare a casa avendo visto negli occhi di tutta questa marea di gente, questo cielo riflettersi.

Sono state molto forti le sue parole sulla cultura dello scarto, sui profeti di morte di oggi, che scartano bambini e anziani …

R. – Il Papa ha voluto che la gente si soffermasse sulle parole che stava dicendo perché siamo in una società in cui ciò che conta, ciò che vale, è ciò che produce, quello che è utile e che rende qualcosa dal punto di vista materiale, anche economico. Non c’è più un’umanità che ama, ma un’umanità che pensa al proprio interesse, al proprio tornaconto. E allora si “scarta”…

Poi il Papa ha anche invitato a vivere la vita non come un “mi piace” ma come un dono e a ricominciare dal confessionale …

R. – Già, il Sacramento della Riconciliazione è un dono: è il dono di Dio, Dio che si rivela misericordia, amore, che è il Samaritano che si piega, che ha compassione. E noi non possiamo che ringraziare veramente il Papa per questa sua visita: credo che abbia dato una nuova carica, una nuova vitalità a tante persone che avevano bisogno di vederlo. Basta vederlo: chi vede il Papa, chi lo guarda, chi lo ascolta, cambia!

Ascolta e scarica l'intervista con don Mazzone
17 marzo 2018, 17:02