Cerca

Vatican News
Ouagadougou, foto d'archivio Ouagadougou, foto d'archivio  (ANSA)

Papa ai Conventuali in Burkina Faso: privilegiare sempre i poveri

Messaggio di Papa Francesco in occasione del Convegno al Collegio internazionale Seraphicum di Roma sull'opera del Centro medico di Sabou in Burkina Faso dei Frati Minori Conventuali

Roberto Piermarini - Città del Vaticano

In occasione del convegno che si apre il 10 marzo prossimo, il Papa ha inviato un messaggio in cui incoraggia i Frati Minori Conventuali a “continuare la generosa opera di diffusione del vangelo ed il costante sostegno alla chiesa in Burkina Faso, privilegiando sempre i poveri ed operando nelle periferie geografiche ed esistenziali con il prezioso impegno di evangelizzazione e di promozione umana”. Papa Francesco, mentre chiede di perseverare nella preghiera a sostegno del suo ministero petrino, affida alla Vergine Maria, regina delle missioni e a San Massimiliano Kolbe, la fecondità del servizio missionario dell’Ordine ed invia di cuore ai religiosi, ai relatori e a tutti i partecipanti al Convegno, la benedizione apostolica. Tra i partecipanti ci sarà anche Nicolas Meda, Ministro della Salute del Burkina Faso, che interverrà nel corso del convegno.

Il Centro San Massimiliano Kolbe di Sabou

In Burkina Faso, il Centro medico San Massimiliano Kolbe che si trova nel Comune rurale di Sabou, opera dal 2003 ed offre assistenza sanitaria gratuita ad oltre 110mila abitanti del posto. Emergenza Sorrisi opera a fianco dei Frati Francescani per fronteggiare l’emergenza sanitaria in un territorio caratterizzato da notevoli problematiche fornendo competenze e formando i medici locali. Il Centro medico offre una serie di servizi che vanno dal pronto soccorso a un reparto di medicina generale con 25 posti letto per adulti e 30 per bambini, un reparto maternità con 12 posti letto e un centro di recupero nutrizionale per i bambini malnutriti. Attualmente sono in fase di costruzione un’area destinata alla radiologia e un centro chirurgico. Soltanto nello scorso anno 2.456 bambini hanno usufruito del servizio di assistenza nutrizionale, mentre sono stati 8.287 gli adulti e 3.725 i bambini che hanno beneficiato di una visita.

05 marzo 2018, 12:00