Versione Beta

Cerca

VaticanNews
Papa Francesco Papa Francesco  (Vatican Media)

Il Papa agli Stimmatini: annunciate il Vangelo con gioia e mitezza

Papa Francesco: non si deve avere paura di niente “nel testimoniare Gesù e la sua parola di Verità”.

Amedeo Lomonaco - Città del Vaticano

Papa Francesco ha ricevuto stamani in udienza i partecipanti al Capitolo generale della Congregazione delle Sacre Stimmate di Nostro Signore Gesù Cristo. Parlando a braccio, il Santo Padre si è soffermato sulla vita di fraternità.

Non è peccato litigare, ma il rancore

 La vita di comunità - ha detto il Papa rivolgendosi agli stimmatini - è difficile:

“...perché ci sono i problemi umani, le gelosie, la competitività, le incomprensioni: tante cose che noi tutti abbiamo, tutti, io per primo”.

Non è peccato litigare. Peccato – ha aggiunto il Papa – “è il rancore, il risentimento che ti lascia dentro il cuore l’aver litigato”. Non abbiate paura – ha detto il Pontefice - a dire, senza offendere, “le cose come sono”. Il chiacchericcio è uno sfogo da “zitellone” e la chiacchiera – ha ribadito – è un atto di terrorismo.

Devozione alle piaghe del Signore

Le stimmate – ha poi aggiunto il Papa – sono la porta da dove viene la misericordia:

Non abbiate vergogna della devozione alle piaghe del Signore. E’ la vostra via di santificazione. Insegnate alla gente che “piagati” siamo tutti noi. Un peccatore “piagato” trova perdono, pace e consolazione soltanto nelle piaghe del Signore, non altrove.

Devozione a Giuseppe e Maria

Un’altra devozione centrale – ha ricordato infine il Papa - è quella alla Madonna e a Giuseppe:

“Non lasciare da parte queste devozioni. Qualcuno può dire: “Ma sono da bambini”. Sì, ma noi siamo bambini davanti a Dio. Magari, magari potessimo diventare bambini davanti a Dio”.

Ascolta e scarica il servizio con la voce del Papa

Non si deve avere paura di testimoniare Gesù

Nel testo, consegnato ma non letto, il Papa sottolinea che "il Vangelo si annuncia con mitezza e gioia”. “Non sempre - si legge nel testo - chi annuncia il Vangelo è accolto, applaudito”. “A volte è rifiutato, ostacolato, perseguitato, addirittura imprigionato e ucciso”. “Allora bisogna perseverare, avere pazienza” e non si deve avere paura di niente “nel testimoniare Gesù e la sua parola di Verità”. Dal Papa anche l’esortazione a portare “il fuoco buono”, “il fuoco di Gesù”:

Cari missionari stimmatini, portate questo fuoco nelle comunità cristiane, dove la fede di tante persone ha bisogno di essere riaccesa, di trovare forza per essere contagiosa. Al tempo stesso, andate, uscite ad annunciare il Vangelo ai poveri, a quelli che non si sentono amati da nessuno, a chi vive nella tristezza e nella disperazione, ai carcerati, ai senza casa e senza tetto, agli immigrati, a chi fugge dalle guerre.

Portare il fuoco di Cristo ai giovani

“La testimonianza d’amore di una comunità fraterna di missionari – scrive il Pontefice - è conferma dell’annuncio evangelico, è la prova del fuoco”. Se in una comunità manca il fuoco buono, c’è freddezza, buio, solitudine. Se c’è il fuoco della carità fraterna, c’è il calore, la luce e la forza di andare avanti”. Ricordando che il fondatore degli Stimmatini, San Gaspare Bertoni, “conquistava le persone con la bontà, la misericordia, con la parola penetrante della Verità”, Papa Francesco aggiunge:

San Gaspare Bertoni vi ha trasmesso l’amore ai Santi Sposi, Maria e Giuseppe. Abbiate dunque un’attenzione particolare verso la famiglia; insieme con i laici, annunciate la letizia dell’amore. Portate il fuoco di Cristo ai giovani, che hanno bisogno di qualcuno che li ascolti e li aiuti a trovare il senso alla vita.

Stimmatini presenti in 15 Paesi

La Congregazione delle Sacre Stimmate di Nostro Signor Gesù Cristo, comunemente chiamata dei Padri Stimmatini, è una famiglia religiosa di confratelli di vita apostolica. E’ stata fondata nel 1816 dal sacerdote diocesano San Gaspare Bertoni che radunò i suoi primi compagni nella chiesa delle Sacre Stimmate (da qui il nome Stimmatini). Al 37.mo Capitolo Generale, apertosi lo scorso primo febbraio, partecipano trenta Stimmatini capitolari, provenienti da vari Paesi. Attualmente, nel mondo, gli stimmatini sono circa 450. Sono presenti in 15 Paesi.

10 febbraio 2018, 12:55