Cerca

Vatican News
Trujillo Plaza de  Armas Trujillo Plaza de Armas  

Il Papa è arrivato a Trujillo

La nuova giornata di Francesco iniziata con un volo di poco più di due ore da Lima a Trujillo. Primo appuntamento la celebrazione della Santa Messa

Amedeo Lomonaco- Lima

E’ iniziata la terza giornata di Papa Francesco in Perù, dedicata quasi interamente alla città di Trujillo, nel nord del Paese.

L’attesa di Trujillo

E' tanta la trepidazione a Trujillo per la visita del Papa. La città è stata colpita lo scorso anno da inondazioni causate dal fenomeno chiamato “El Niño costiero", che si verifica quando il riscaldamento delle acque dell’Oceano al largo della costa peruviana innesca precipitazioni intense nella costa desertica del Paese.

Gli effetti de El Niño costiero

 Le abbondanti piogge, tra gennaio ed aprile scorsi, hanno causato inondazioni e frane provocando migliaia di sfollati e la morte in Perù di oltre 70 persone. La città di Trujillo è rimasta per giorni sott’acqua. E il Papa abbraccia oggi questa popolazione messa a dura prova da El Niño. Il Santo Padre Celebra prima la Santa Messa nella spianata di Huanchaco, poi visita il quartiere di Buenos Aires, che è stato particolarmente colpito dalle inondazioni.

Chiude la giornata la celebrazione mariana

Dopo l’incontro con i sacerdoti e i religiosi l’ultimo, atteso evento a Trujillo è la celebrazione mariana con l’omaggio del Papa alla Vergine. Nella notte italiana, infine, l’arrivo in nunziatura a Lima per un altro caloroso bagno di folla.

 

Photogallery

La città di Trujillo nel nord del Perù
20 gennaio 2018, 13:51