Versione Beta

Cerca

VaticanNews
Fedeli a Santiago del Cile Fedeli a Santiago del Cile  (Vatican Media @Vatican Media)

Cile: p. Toniazzo, Chiesa torni alle proprie radici

Il sacerdote, che a Santiago si occupa di migranti, parla dell'esigenza di una maggiore unità nella Chiesa del Paese

Luca Collodi - Temuco

Una Chiesa “più unita, più profetica, più di esempio”, nel solco della Parola di Gesù. Questa la sfida della Chiesa del Cile nelle parole di padre Marzio Toniazzo, parroco della comunità latino americana di Santiago.

Un ritorno alle radici

Di origine italiana, il sacerdote che da anni si occupa di migranti nella capitale cilena auspica per la Chiesa che abbraccia in questi giorni Papa Francesco un ritorno “alle radici”, non dimenticando gli sforzi compiuti durante gli anni della dittatura, accanto a chi era in difficoltà, a chi era costretto ad abbandonare casa, affetti, lavoro.

La mediazione sociale

Oggi l’impegno è nell’accoglienza dei migranti, nel campo dell’educazione, ma anche nella mediazione sociale. “Ci sono pastori - racconta - che qui lavorano tanto per essere un esempio di dialogo” tra governo, società e mondo economico, anche se la strada è lunga ed è “difficile” far accettare gli insegnamenti della Chiesa.

Ascolta e scarica l'intervista a p. Toniazzo
16 gennaio 2018, 18:56