Versione Beta

Cerca

VaticanNews
Il Signore dei Miracoli Il Signore dei Miracoli  

“Signore dei Miracoli”, testimonianza di fede e di supremo amore

La storia del dipinto "Signore dei miracoli" nella parrocchia di Pachacamilla a Lima, realizzata da uno schiavo angolano.

Amedeo Lomonaco - Lima

L'immagine del Signore dei Miracoli, patrono del Perù, è venerata con profonda devozione non solo dal popolo peruviano. E’ un dipinto del XVI secolo raffigurante la crocifissione di Cristo e realizzato su un’umile parete da uno schiavo angolano nella sua parrocchia di Pachacamilla. Un’altra data cruciale nella storia di questa immagine è il 13 novembre del 1655: Lima è scossa da un forte terremoto e la città è devastata.  Nella chiesa di Pachacamilla crollano le pareti e il tetto ma il dipinto di Cristo è intatto e non subisce danni. 

Una devozione secolare

Nel 1687 un altro terremoto colpisce Lima. Un padre gesuita decide di portare in processione una riproduzione dell’immagine. E’ la prima processione del Signore dei Miracoli che si snoda attraverso un breve percorso. Subito dopo, la terra smette di tremare. Nel 1727 Papa Benedetto XIII emette un decreto per la venerazione dell’immagine nel Monastero delle Nazarene. Sono milioni le persone che si inginocchiano davanti a questa raffigurazione di Cristo crocifisso. Nel mese di ottobre, ogni anno, una riproduzione di questa immagine viene portata in processione per le strade di Lima.

21 gennaio 2018, 16:20