Cerca

Vatican News
Papa Francesco in Perù - Trujillo Papa Francesco in Perù - Trujillo  (vatican media)

I primi frutti della visita di Papa Francesco in Perù

Annunciata dai vescovi peruviani la creazione di una commissione che si occuperà delle questioni urgenti richiamate dal Pontefice nel suo recente viaggio apostolico

Lisa Zengarini – Città del Vaticano

Il traffico e lo sfruttamento delle persone, la violenza contro le donne e l’inquinamento ambientale: sono alcuni dei temi sui quali si concentrerà la speciale commissione annunciata dalla Conferenza episcopale peruviana (Cep). Le questioni urgenti sono state messe a fuoco da Papa Francesco durante il suo recente viaggio apostolico nel Paese, tra il 18 e il 21 gennaio, e saranno approfondite anche nel corso dell’assemblea plenaria della Cep, il prossimo mese di marzo. A darne notizia è stato, lo scorso lunedì, mons. Miguel Cabrejos, arcivescovo di Trujillo, durante una conferenza stampa convocata per tracciare un bilancio della visita papale e per soffermarsi sulle sfide che la Chiesa cattolica peruviana è chiamata ad affrontare, soprattutto alla luce dei discorsi del Pontefice durante i suoi quattro giorni.

Sfide e soddisfazione

Mons. David Martínez de Aguirre Guinea, coordinatore dei media per la visita papale, presente – tra gli altri – alla conferenza stampa, ha detto da parte sua che le questioni affrontate da Papa Francesco sulla regione amazzonica del Perù sono state forti e molto complesse.  In questo senso, ha sottolineato l’importanza del Sinodo Pan-amazzonico convocato a Roma nel 2019, che servirà ad approfondire alcune delle questioni sollevate a Puerto Maldonado nel discorso alle popolazioni indigene. Mons. Norberto Strotmann, segretario generale della Cep e vescovo di Chosica, ha aggiunto che la visita del Pontefice deve essere per la Chiesa peruviana non un punto d’arrivo, ma uno di partenza, ringraziando i media per la copertura data all’appuntamento. Infine, il presidente dei vescovi peruviani, mons. Salvador Piñeiro, ha sottolineato che il successo della visita si deve alla cura con la quale è stata preparata. 

24 gennaio 2018, 17:57