Versione Beta

Cerca

Vatican News
Incontro tra Papa Francesco e monaci buddisti a Yangon - Myanmar - 29.11.2017 Incontro tra Papa Francesco e monaci buddisti a Yangon - Myanmar - 29.11.2017  (AFP or licensors)

Mons. Felix: in Myanmar come piccolo gregge ma sale della terra

Le riflessioni del Presidente della Conferenza Episcopale del paese asiatico dopo la Visita di Papa Francesco

di Alessandro Di Bussolo

La consapevolezza di poter essere "sale della terra e luce del mondo" anche "come piccolo gregge".  E' quanto dichiara  mons. FelixLian Khen Thang, Vescovo di Kalay e Presidente della Conferenza Episcopale del Myanmar, al termine della Visita di Papa Francesco nel paese asiatico.  Il presule parla inoltre di "guarigione per la Chiesa" locale "sia "attraverso il dialogo interreligioso ed ecumenico", sia grazie al "servizio caritativo" in collaborazione con uomini e donne di diverse appartenenza etnica, culturale e religiosa.

Proprio in virtù di tale "varietà", Papa Francesco più volte ha definito questo paese asiatico manifestazione di ricchezza "nelle differenze", invitando a non "rimanere isolati gli uni dagli altri" per  "superare tutte le forme di incomprensione, di intolleranza, di pregiudizio e di odio".

 

Guarda il video dell'intervista

 

 

Photogallery

Religioni, etnie e culture diverse. La ricchezza nella diversità
30 novembre 2017, 13:05