Cerca

Vatican News
Continuano le vaccinazioni nel mondo Continuano le vaccinazioni nel mondo  (ANSA)

Coronavirus: continuano le vaccinazioni anche a Pasqua

Anche in queste festività pasquali non si fermano le vaccinazioni anti-Covid in tutto il mondo. Intanto sono oltre 130milioni i positivi in tutti i continenti e, mentre in America la situazione migliora, in Brasile continuano a salire sia il numero dei contagi che dei decessi. In Italia intanto scattano le misure di sicurezza

Marina Tomarro - Città del Vaticano

Sono più di 100 milioni le persone che negli Stati Uniti hanno ricevuto almeno una dose di vaccino, mentre 58 milioni hanno già completato le due dosi.  Il presidente Joe Biden ha riferito che il Paese ha somministrato oltre 20 milioni di dosi in sette giorni, una cifra record. Intanto i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno aggiornato le linee guida comunicando che le persone che sono totalmente vaccinate possono ora viaggiare all'interno degli Usa senza sottoporsi al test per il Covid-19 o doversi mettere in quarantena. L'agenzia ha precisato che però dovranno comunque continuare a usare la mascherina e a rispettare il distanziamento durante il viaggio.

I vaccini in Europa

Nuovi stop in Europa per il vaccino contro il Covid-19 della società anglo-svedese AstraZeneca. Nelle scorse ore l'Olanda ha deciso di sospendere temporaneamente la somministrazione del farmaco per gli under 60, mentre la commissione permanente sui vaccini della Germania ha raccomandato di immunizzare gli under 60 che hanno ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca, con un farmaco diverso per la seconda dose, preferibilmente uno a mRna come il BioNTech-Pfizer e il Moderna. Lo stop è arrivato per la preoccupazione relativa ai casi di coaguli di sangue riscontrati in pazienti che hanno ricevuto il vaccino AstraZeneca, in particolare in giovani donne. Il Regno Unito, nelle ultime 24 ore ha confermato 3.402 nuovi casi di Covid-19, il dato più basso da settembre. L'Agenzia di regolamentazione dei farmaci britannica ha segnalato 25 nuovi casi di trombosi, per un totale di 30 casi a partire dal 24 marzo, ma ha ribadito che i benefici del farmaco AstraZeneca continuano a superare i rischi. Sul fronte della disponibilità dei vaccini, il commissario europeo Thierry Breton, ha assicurato che la capacita di produzione dell'Ue "sta aumentando rapidamente", dopo le polemiche che hanno travolto il blocco per l'avvio lento della campagna d'immunizzazione. "Ci aspettiamo – ha spiegato Breton - che l'Europa sia in grado di produrre e consegnare entro la metà di luglio agli Stati membri dosi sufficienti per raggiungere l'immunità del 70% della popolazione adulta"

La situazione in Italia

Italia tutta in rosso per il week end di Pasqua e Pasquetta, con regole ancora più severe in alcuni territori: in Campania, Puglia e Liguria divieto di accesso alle seconde case per residenti e non residenti. Il presidente dell' Iss, l’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, ha spiegato che la curva epidemica inizia a decrescere, ma di non abbassare la guardia, perché i numeri dei ricoveri non sono invece in calo. L'ultimo bollettino della Sanità infatti registra ancora 21.932 positivi e 481 vittime, con un tasso positività stabile al 6,6%. Intanto si cerca di accelerare il piano vaccini, con oltre 300mila inoculazioni in un giorno. Dei 10 milioni di somministrazioni avvenute, circa 6 milioni sono state fatte a marzo. Le Regioni premono per aumentare le immunizzazioni. Sono cominciate intanto le vaccinazioni anticovid nelle 300 parrocchie in Sicilia: 5.867 persone, della fascia dai 69 ai 79 anni, si sono già prenotate. Paolo Figliuolo, commissario per l'emergenza Covid, prevede che si arriverà a mezzo milione di vaccinazioni al giorno l'ultima settimana di aprile, per poi chiudere definitivamente la campagna a fine settembre.

03 aprile 2021, 09:50