Cerca

Vatican News
Infermieri impegnati nell'assistenza a malati affetti da Covid-19 Infermieri impegnati nell'assistenza a malati affetti da Covid-19  (ANSA)

Repubblica Ceca, studenti delle scuole cattoliche per infermieri accanto ai malati

Ragazzi e ragazze, che in diversi istituti cattolici si stanno preparando alla professione infermieristica, hanno accettato di prestare servizio come volontari negli ospedali e nelle case di cura dove c'è mancanza di personale. La pandemia diventa occasione per mettere in pratica gli studi fatti, ma anche per prendersi cura dei malati forzatamente lontani dai propri familiari

Roberta Barbi - Città del Vaticano

Anche se nella Repubblica Ceca, rispetto alla scorsa settimana in cui si registrava il tasso più alto d’Europa, i casi stanno calando attestandosi su circa novemila nuovi al giorno, non si deve comunque abbassare la guardia, avvertono le autorità sanitarie del Paese. L'emergenza sanitaria chiama in causa anche i giovani che si stanno preparando a diventare infermieri.

L'adesione alla chiamata delle autorità sanitarie

Sono circa una trentina gli studenti della Church Secondary Medical School di Brno che, proprio a causa della pandemia di coronavirus in corso, hanno già potuto mettere in pratica la propria vocazione lavorando in diversi ospedali come quello di Vizovice. "Gli studenti hanno risposto alla chiamata al servizio emanata dalle singole regioni. Tuttavia, la maggior parte di loro aveva già iniziato ad aiutare in forma volontaria", è la testimonianza di suor Karola Lucie Kuczynská, della Congregazione delle Suore della Misericordia III e insegnante della scuola per infermieri, pubblicata sul sito della Conferenza episcopale ceca.

La testimonianza di una studentessa volontaria

"Sono molto grato di poter contribuire a fornire assistenza in una situazione così difficile come quella che sta attraversando il nostro Paese. Ci impegniamo perché vogliamo aiutare, anche se corriamo il rischio di infettare noi stessi e i nostri cari”, ha confidato Anna Škvařilová, studentessa infermieristica del terzo anno. La ragazza sta attualmente prestando servizio in un centro di raccolta con prelievo di campioni da pazienti con sospetta infezione da Covid-19, presso l'ospedale municipale di Čáslav.

La carenza di personale negli ospedali

Gli studenti lavorano anche nell'ospedale per malati di lunga degenza, che fa parte del Merciful Brothers Hospital di Brno. La pandemia ha complicato in modo significativo la situazione qui, poiché molti professionisti sanitari sono stati messi in quarantena: "In una situazione di emergenza in cui c'è carenza di personale, siamo davvero impegnati", ha detto Darina Dohnálková, studentessa del quarto anno che non è estranea a lavorare in questo dipartimento, perché è il secondo anno che vi è impegnata: "Abbiamo una buona formazione dalla scuola e dalla pratica. Sappiamo come usare l'equipaggiamento protettivo e possiamo anche gestire prestazioni normali, quindi non è una novità per noi ".

Cure, ma anche vicinanza e sostegno spirituale ai malati

C’è bisogno di infermieri anche presso l'Ospedale Della Croce a Praga-Žižkov, di proprietà delle Suore Misericordiose di S. Croci e di altre organizzazioni cattoliche. La mancanza di personale ha influito anche sul funzionamento del Merciful Brothers Hospital di Vizovice, non solo a causa del coronavirus, tanto che finora qui sono stati mandati quattordici studenti. Grazie a loro, secondo il direttore, è possibile mantenere in funzione l'ospedale senza grosse restrizioni. L’impegno maggiore, dato il divieto di visite, è cercare di alleviare la sofferenza dei pazienti consentendo il contatto telefonico con i propri cari. E almeno a distanza, si sta anche cercando di fornire loro alcuni elementi di cura spirituale: la Santa Messa, ad esempio, non si svolge in ospedale, ma i pazienti possono guardarla nelle stanze attraverso Noah TV. "Sono molto orgoglioso dei nostri studenti! Hanno deciso di aiutare dove nessuno di noi vuole trovarsi ", ha detto, infine, il preside della scuola David Kasan.

11 novembre 2020, 14:01