Vatican News
Bielorussia, cartellone informa sul voto del 9 agosto Bielorussia, cartellone informa sul voto del 9 agosto  (AFP or licensors)

Bielorussia verso le presidenziali in un clima di incertezza

L’ex repubblica sovietica alle urne tra poco più di una settimana per eleggere il nuovo presidente. Aleksander Lukashenko spera nel suo sesto mandato, mentre due candidati dell’opposizione sono in carcere e un terzo è rifugiato in Russia

Elvira Ragosta- Città del Vaticano

L’attuale presidente bielorusso Lukashenko corre per essere riconfermato ancora una volta alla guida del Paese. Il blogger e oppositore Serghiei Tikhanovsky avrebbe voluto sfidarlo, ma è stato arrestato e si trova in carcere. A candidarsi per lui sarà la moglie Svetlana, a sostegno della quale ieri, riferisce la ong Vyasna, sono scese in piazza a Minsk circa 60mila persone. Durante la manifestazione, la 37enne Svetlana Tikhanovskaya ha detto che l'opposizione vuole "elezioni corrette" e non una rivoluzione. "Siamo persone pacifiche e vogliamo cambiamenti pacifici nel nostro Paese", ha affermato la candidata. Il governo di Minsk ha accusato Thikhanovsky e un altro dissidente, Mikola Statkevich, di aver agito insieme ai 32 presunti mercenari russi, considerati appartenenti al gruppo Wagner, arrestati due giorni fa nella capitale, con l’accusa di voler creare disordini di massa. Oltre al blogger Tikhanovsky, anche un altro candidato presidenziale è stato arrestato e anche a lui è stato negato il diritto di partecipare alle elezioni. Un terzo candidato, Valery Tsepkalo, si è rifugiato in Russia.

I rapporti con la Russia

Al clima di incertezza pre-elettorale bielorusso si aggiunge anche la situazione venutasi a creare con Mosca due giorni fa, dopo l’arresto a Minsk di 32 cittadini russi. Per le autorità bielorusse si tratta di mercenari  appartenenti al gruppo Wagner che stavano pianificando attentati alla vigilia delle elezioni. Ma il Cremlino nega di voler destabilizzare il Paese. Per il portavoce del presidente Putin, Dimitri Peskov:"La Russia e la Bielorussia sono un'unione, sono alleati, i partner più vicini, quindi, naturalmente, questo è fuori discussione. Ma, naturalmente - ha aggiunto il portavoce del Cremlino - questo incidente riguardante l'arresto dei russi sarà oggetto di chiarimenti. Speriamo di ottenere informazioni che aiuteranno a capire".

31 luglio 2020, 14:28