Cerca

Vatican News
Colombia: operazione anti virus in un campo per migranti venezuelani Colombia: operazione anti virus in un campo per migranti venezuelani  (AFP or licensors)

Colombia. La denuncia di un vescovo: manca l'assistenza ai malati di Covid-19

Il vescovo di Tumaco denuncia in un comunicato, la grave situazione sanitaria del dipartimento di Nariño a causa del coronavirus. Al governo chiede di mettere a disposizione degli ammalati, personale medico e attrezzature indispensabili per la loro assistenza e cura

Anna Poce - Città del Vaticano

Forte appello del vescovo di Tumaco, monsignor Orlando Olave Villanova, e della direttrice della Camera di Commercio, Zaida Mosquera Patterson, portavoce del "Comitato Tumaco, Uniti per la Vita e la Giustizia", al governo nazionale e del dipartimento di Nariño, in Colombia, affinché con “un’azione urgente” affrontino la grave situazione sanitaria vissuta dai comuni del territorio a sud-ovest del Paese, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19. In queste zone, infatti, alcune comunità, come quella di El Sanquianga e di El Telembí, non hanno ancora ricevuto alcun tipo di assistenza medica.

Mancano medici e attrezzature per l'assistenza ai malati

Denunciando la mancanza di infrastrutture ospedaliere e di personale medico e paramedico, i due firmatari chiedono con urgenza che l'Istituto Sanitario Dipartimentale di Nariño e il ministero della Salute facciano utilizzo di ospedali mobili, effettuino test diagnostici e forniscano attrezzature di biosicurezza affinché venga garantita una pronta assistenza ai pazienti. Poiché gli abitanti di queste comunità, per poter ricevere le cure necessarie nel comune di Tumaco, sono spesso costretti a percorrere grandi distanze, che richiedono dalle 4 alle 6 ore di viaggio, risulta pure immediatamente “necessario – si legge nel comunicato – fornire ai comuni ambulanze medicalizzate, mobili, marittime e fluviali" e disporre di un velivolo per il trasporto dei pazienti al comune di Tumaco.

L'attività del Comitato Tumaco

Il "Comitato Tumaco, Uniti per la Vita e la Giustizia" è stato istituito nel 2018 da un gruppo di persone influenti, con lo scopo di promuovere iniziative che portino avanti programmi e progetti per la regione.

10 giugno 2020, 13:26