Vatican News
Parenti di alcune vittime dell'incendio di New Delhi Parenti di alcune vittime dell'incendio di New Delhi  (AFP or licensors)

India, incendio al mercato di New Delhi. Almeno 43 morti

Il rogo è avvenuto in un fabbricato nel quartiere vecchio della capitale indiana. Il bilancio è destinato a salire

Salvatore Tropea – Città del Vaticano

Almeno 43 persone sono morte in un vasto incendio scoppiato in un mercato a New Delhi, la capitale dell’India. Secondo le prime ricostruzioni, le fiamme sarebbero divampate in un fabbricato che si trova nella cosiddetta “vecchia” Delhi, caratterizzata da strade molto strette, negozietti attacchi l’uno all’altro e molte fabbriche e magazzini.

Il bilancio rischia di aggravarsi

Secondo quanto riferito da fonti delle forze dell’ordine locali, oltre 60 persone sono state portate fuori dall’edificio, comprese le vittime e 16 feriti che sono stati ricoverati negli ospedali della capitale e che si troverebbero in condizioni stabili. Nel momento in cui sono divampate le fiamme, c’erano “operai che dormivano dentro l’edificio di quattro o cinque piani”, ha spiegato il vice capo dei vigili del fuoco di New Delhi, Sunil Choudhary. Le autorità hanno inoltre precisato che le operazioni di salvataggio non si sono ancora concluse, ma la situazione fa presagire un peggioramento del bilancio di vittime e feriti.

Difficoltà nei soccorsi

Un vero e proprio labirinto, quindi, che ha reso difficili le operazioni di soccorso di ambulanze e vigili del fuoco. I pompieri sono stati costretti a intervenire sulle fiamme da una distanza di 100 metri poiché l’incendio si è sviluppato in un corridoio dell’edificio troppo stretto per permettere ai veicoli di potervi accedere. Ancora da accertare le cause, ma una prima indagine è partita su uno dei tanti negozi che si trovano nella struttura.

08 dicembre 2019, 11:55