Cerca

Vatican News

Torino Spiritualità: Bibbia e dialogo interreligioso nel mondo di oggi

Torna nel capoluogo piemontese il festival culturale organizzato dalla Fondazione Circolo dei lettori. Dal 26 al 29 settembre, oltre 120 voci si confronteranno sul tema " Ad infinita notte," dedicato all'esplorazione della maestosa e ambivalente bellezza della notte, facendosi condurre da testi sacri, letterari e scientifici

Chiara Colotti – Città del Vaticano

Quattro giorni di incontri, letture e seminari per crescere insieme grazie al dialogo tra fedi, culture e religioni diverse. La rassegna, giunta quest’anno alla sua quindicesima edizione, vuole essere un’occasione per riflettere sul presente, sulla sua oscurità ma anche sul suo straordinario splendore. Personalità di spicco, impegnate in diversi settori, offriranno una pluralità di idee e prospettive senza mai pretendere di dare risposte definitive quanto, piuttosto, di far scaturire nuovi quesiti che come “scie luminose nella notte balugineranno”, sottolinea Armando Buonaiuto, curatore di Torino Spiritualità.

Ascolta l'intervista a Armando Buonaiuto

La nuova edizione

“Il titolo di quest'anno, Ad infinita notte - spiega Buonaiuto - deriva da un frammento di un verso di William Blake che ci ha ispirati a dedicare la nuova edizione alla vastità e alla maestosità della notte, ma anche alla sua ambiguità; la notte, infatti, non è solo il luogo di incontro con se stessi e con il divino, ma diviene anche luogo di spaesamento e timore”. Buio, ombra e veglia sono i tre fili conduttori che guideranno gli oltre 150 incontri incentrati sul concetto di oscurità: dall’oscurità fisica della notte si passerà a quella spirituale del dolore e della morte.

Tu mandi le tenebre e si fa notte

I primi versi della Genesi sono il titolo di un ciclo di appuntamenti dedicati all’esplorazione della Bibbia. Nel corso di questi incontri, ci si interrogherà sull’episodio di Emmaus, e quindi sul “Resta con noi perché si fa sera”; sul salmo 17 in cui si legge “Fece delle tenebre il suo nascondiglio” e, infine, sui sogni biblici, a partire da quello di Giuseppe. “Un ciclo di appuntamenti particolarmente interessante perché la notte, nella Bibbia, ha un valore simbolico e duplice” commenta Buonaiuto.

Un’occasione di incontro interreligioso

Oltre ad essere un festival culturale, Torino Spiritualità costituisce anche un’importante occasione di dialogo interreligioso. Venerdì 27 settembre al Circolo dei Lettori, i rappresentati del Comitato Interfedi della Città di Torino leggeranno alcuni passaggi dei testi sacri delle diverse religioni. Il buio, tema ricorrente nelle Scritture delle varie fedi, permette di avvicinarsi ad altre tradizioni e ad altri tipi di sentire spirituale, vivendo un'esperienza arricchente. 

25 settembre 2019, 16:44