Cerca

Vatican News
Il presidente Sergio Mattarella riferisce sull'esito delle consultazioni dopo la crisi di governo Il presidente Sergio Mattarella riferisce sull'esito delle consultazioni dopo la crisi di governo 

Mattarella: nuove consultazioni da martedì, ma la crisi va risolta in tempi brevi

Qualche minuto dopo le 20 il presidente Sergio Mattarella annuncia la sua decisione dopo due giorni di incontri con le forse politiche. Pur ribadendo la necessità di risolvere velocemente la crisi accetta la richiesta dei partiti di avere ancora un po' di tempo per ulteriori confronti e dunque fissa per martedì prossimo un nuovo giro di consultazioni

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, concede più tempo alle forze politiche per ulteriori trattative. Quattro giorni dovranno essere sufficienti per i chiarimenti necessari a stringere un eventuale accordo. Mattarella sottolinea che le incertezze politiche ed economiche nazionali e internazionali richiedono una soluzione della crisi in tempi brevi. Ricorda che per governare un Paese, ci vuole un programma e che in mancanza di questo si deve andare a nuove elezioni. "Sono possibili - sottolinea il presidente - solo governi che ottengono la fiducia del Parlamento con accordi dei gruppi su un programma per governare il Paese, in mancanza di queste condizioni la strada è quella delle elezioni". Una possibilità questa che non va presa a cuor leggero, precisa,  "dopo più di un anno di vita legislativa, mentre la Costituzione prevede che gli elettori vengano chiamati al voto per eleggere il Parlamento ogni cinque anni". Ricorrere al voto sarebbe però necessario se il Parlamento non dovesse essere nella condizione "di esprimere una maggioranza di governo". Poi riferisce la richiesta che gli è arrivata da diversi gruppi politici di poter disporre di più tempo per ulteriori verifiche. "Nel corso delle consultazioni - afferma -  mi è stato comunicato da parte di alcuni partiti che sono state avviate iniziative per un'intesa in Parlamento per un nuovo governo e mi è stata avanzata la richiesta di avere il tempo di sviluppare questo confronto. Anche da parte di altre forze politiche, del resto, è stata rappresentata la possibilità di ulteriori verifiche". Non posso precludere questa possibilità, prosegue Mattarella, ma ho anche il dovere di chiedere decisioni sollecite. Dà quindi un nuovo appuntamento per nuove consultazioni che avranno inizio nella giornata di martedì prossimo.

22 agosto 2019, 20:15