Cerca

Vatican News

Camerun. Al cardinale Tumi il premio Nelson Mandela

Il riconoscimento al porporato per il suo impegno a favore della pace

Tiziana Campisi – Città del Vaticano

Per aver promosso la pace e il rispetto dei diritti umani, dopo l’inizio della crisi nel nord e nel sud-ovest del Camerun, è stato assegnato, al card. Christian Tumi, arcivescovo emerito di Douala, il premio Nelson Mandela. A conferirlo la Fondazione Denis e Lenora Foretia che lo ha consegnato a p. Michael Tchoumbou. Ricevendo il riconoscimento a nome del porporato, riferisce l’Agence Cameroun Presse, il sacerdote ha lanciato un appello ai camerunensi perché, come il card. Tumi, difendano la pace, la giustizia e i diritti umani. Da anni il porporato, oggi ottantottenne, si batte contro la discriminazione nei confronti della minoranza anglofona nel Camerun (circa il 20 per cento della popolazione).

Le violenze esplose in Camerun per la questione anglofona

Nel novembre del 2016 i camerunensi di lingua inglese sono scesi in piazza per denunciare la loro emarginazione nelle istituzioni pubbliche, per la penalizzazione della loro lingua e per chiedere maggiori diritti civili all’interno del sistema giudiziario nelle regioni anglofone del Paese (nel nord-ovest e nel sud-ovest). Avvocati e insegnanti hanno scioperato contro l’uso primario della lingua francese nelle scuole e nei tribunali e le proteste si sono estese. Il governo ha dispiegato ingenti forze dell’ordine per sedare le manifestazioni. Sono iniziati così sanguinosi scontri tra forze del governo e gruppi separatisti. Le violenze si sono aggravate dopo l’ottobre del 2017, quando l’opposizione separatista e anglofona ha dichiarato unilateralmente la propria indipendenza dalla maggioranza francofona al governo.

Migliaia gli sfollati dall’inizio degli scontri

Da quel momento, migliaia di camerunensi hanno cominciato il loro esodo verso la Nigeria. Secondo gli ultimi dati, i rifugiati sono 30mila, ma il numero reale potrebbe essere più alto. Si contano invece oltre 400mila sfollati interni che vivono in condizioni precarie. Da tempo il card. Tumi vorrebbe organizzare una conferenza generale degli anglofoni per mettere fine alla crisi nel nord-ovest e sud-ovest del Camerun. Il premio Nelson Mandela conferito al porporato vuole sostenere la sua missione di riportare la pace nel Camerun.

21 luglio 2019, 13:59