Cerca

Vatican News
L'intervento del Presidente Rohani sul nucleare L'intervento del Presidente Rohani sul nucleare  (ANSA)

Iran minaccia la ripresa dell’arricchimento dell’uranio

Usa e Iran ai ferri corti sul nucleare. Oggi l’Iran ha minacciato la ripresa dell’attività atomica, ma di non voler uscire dal trattato siglato nel 2015 con gli Stati Uniti di Barack Obama

Giancarlo La Vella – Città del Vaticano

L'Iran non intende ritirarsi dall'intesa sul nucleare, ma riprenderà l'arricchimento del suo uranio se entro 60 giorni i partner non accetteranno di soddisfare le sue richieste in ambito petrolifero e bancario, in risposta alle sanzioni americane. L'ultimatum è stato annunciato oggi dal Presidente iraniano Rohani in una lettera a Stati Uniti, Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna e Germania, a un anno dal ritiro di Washington dall'intesa.

La minaccia militare americana

Secondo Marina Calculli, docente di Storia del Medio Oriente, all’Università olandese di Leiden, torna, dunque, alta la tensione tra Stati Uniti e Iran sul tema del nucleare, dato che Intanto Washington ha schierato in Medio Oriente una flotta da guerra e una task force di bombardieri. Ma secondo la Calculli potrebbe trattarsi di un’azione dimostrativa e il tutto risolversi in una battaglia di parole tra Stati Uniti e Repubblica Islamica.

Ascolta l’intervista a Marina Calculli
08 maggio 2019, 13:30