Cerca

Vatican News

In un libro le storie de "I nuovi cardinali di Francesco"

Presentato a Palazzo Pio il libro: "I nuovi cardinali di Francesco" del giornalista Fabio Marchese Ragona. Un lavoro che può aiutare a conoscere di più la Chiesa di oggi e di domani attraverso le scelte di Papa Francesco. Che ridisegna la geografia della Chiesa con uno sguardo particolare per l'Asia e l'Africa

Adriana Masotti - Città del Vaticano

“I cardinali che si raccontano in questo libro sono l’esempio della Chiesa di Francesco che va nelle periferie esistenziali per realizzare il progetto del Signore. Sono uomini che mettono al primo posto gli scarti di questa società sempre più liquida, seguendo l’esempio del Santo Padre”. A scrivere così è il cardinale Luis Antonio Tagle nella prefazione al volume presentato questa sera nella sala Marconi di Palazzo Pio. Il titolo è: “I nuovi cardinali di Francesco”, l’autore è il giornalista Fabio Marchese Ragona, vaticanista del Gruppo Mediaset, lo stesso autore di: "Tutti gli uomini di Francesco".

I nuovi cardinali, uomini al servizio

Il volume, pubblicato dalle edizioni San Paolo, racconta una storia per ogni porporato creato da Francesco e le storie, in tutto 24, sono le più varie: dal cardinale che scrive poesie, a quello che realizza progetti d'arte sacra, a quello che gira di notte per le stazioni di Roma dove trovano rifugio i più emarginati. C’è poi il cardinale a cui piace seguire le partite di calcio in tv e quello che va a fare la spesa da solo al supermercato. Gli ultimi cardinali voluti da Papa Francesco, come il Segretario di Stato, Pietro Parolin, o il vescovo delle Isole Tonga, Soane Patita Paini Mafi, dicono poi la loro sulle sfide più difficili che la Chiesa di oggi deve affrontare, e il contesto in cui svolgono il loro servizio, da Roma alla Papua Nuova Guinea, passando per Iraq, Perù, Giappone e Haiti. Il risultato è l’immagine di una Chiesa giovane, che continua a seminare la pace negli angoli più sperduti della terra e a far crescere la speranza nel futuro.

L'incoraggiamento di Francesco 

Alla presentazione di questa sera, accanto all'autore, sono intervenuti il cardinale Angelo Becciu, prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, creato cardinale lo scorso 28 giugno, e Lucia Annunziata, direttore di Huffington Post Italia. Alla domanda se il volume sia nato davvero per incoraggiamento di Papa Francesco, Fabio Marchese Ragona dice di sì e riferisce che quando aveva portato in dono a Francesco il suo libro precedente, l'aveva avvertito che non conteneva le storie di tutti i nuovi porporati per la difficoltà di contattare alcuni. Allora il Papa gli aveva raccomandato di insistere e di andare avanti. Per l'autore, intervistare i cardinali di ogni angolo della terra, è stata una esperienza di grande soddisfazione perchè, afferma, ha incontrato persone vere, umane, con tante passioni, quasi dei "preti di strada", lontani dalla vecchia immagine del 'principe' della Chiesa. Persone che operano in contesti difficili come quel cardinale che gli disse: "Qui siamo come a Roma ai tempi delle persecuzioni, con i cristiani che vivono nelle foreste".  

Il cardinale Becciu: ho fatto fatica a rendermene conto

E proprio il cardinale Angelo Becciu è il primo tra i porporati ad essere presentato nel libro. Dal ritratto che l'autore gli ha cucito intorno, emerge, tra l'altro, il suo  amore per il calcio. Ai nostri microfoni, racconta che cosa significa per lui essere cardinale e come vive il suo nuovo ministero:

Ascolta l'intervista al cardinale Angelo Becciu

 

11 aprile 2019, 17:26