Vatican News

Viva la Befana: figuranti in Piazza San Pietro per promuovere i valori dell’Epifania

Sono 1400 e provengono dal centro Abruzzo. Sono i figuranti che oggi hanno rallegrato via della Conciliazione con la tradizionale manifestazione “Viva la befana”. Un'occasione di festa per sottolineare l’importanza del giorno dell’Epifania

Luisa Urbani – Città del Vaticano

Sorrisi, bandiere colorate, costumi d’epoca, musica folcloristica e persone a cavallo. Così si sono presentati, questa mattina, i 1400 figuranti provenienti da più parti d’Italia che hanno sfilato lungo via della Conciliazione, in occasione del manifestazione “Viva la befana, per riaffermare e tramandare i valori dell'Epifania".

Un corteo ricco di persone e di gioia

“In un clima di allegria e solidarietà - spiega Sergio Balestrieri, coordinatore generale dell'evento - hanno sfilato, oltre alla Sacra Famiglia e ai Re Magi, anche persone con abiti floreali, atleti del Coni, la falconeria di Sulmona e l’immancabile Befana che ha chiuso il corteo a bordo di un’auto bianca. Siamo partiti dall’inizio di via della Conciliazione per poi arrivare in piazza San Pietro, per assistere all’Angelus del Pontefice”.

L’Epifania è la festa del dono

Durante la manifestazione anche uno scambio di omaggi tra gli amministratori capitolini e quelli abruzzesi perché, come ricorda Balestrieri, “l’Epifania è la festa del dono. Donare senza chiedere nulla in cambio. Questo aspetto della cerimonia è molto rilevante perché lo scambio di regali tra città diverse è segno di fratellanza e solidarietà tra le persone”.

Gli omaggi a Papa Francesco

“Essendo la festa del dono - prosegue l’organizzatore - abbiamo portato anche tre regali simbolici al Papa. Il primo è una sedia papale realizzata dai detenuti del carcere di Sulmona, in collaborazione con la polizia penitenziaria. È un segno di sinergia e affetto tra chi soffre e chi vede soffrire”.
Il secondo omaggio è un anello artigianale realizzato in argento e pietre preziose che è stato donato dal comune di Sulmona. L’ultimo dono, realizzato da un’associazione di volontarie di Sulmona, è un ricamo che rappresenta il volto della Madonna. “Il lavoro – conclude Balestrieri - è stato realizzato con tre tecniche di ricamo diverse. Ognuna ha un significato particolare e tutte insieme rappresentano la famiglia e l’unità”.

Il saluto del Pontefice ai figuranti

Concluso l’Angelus, il Papa ha salutato e ringraziato tutti i figuranti giunti in piazza San Pietro. Queste le sue parole: “Un saluto speciale al corteo storico-folcloristico che promuove i valori dell’Epifania e che quest’anno è dedicato al territorio abruzzese".

06 gennaio 2019, 11:38