Versione Beta

Cerca

Vatican News
Un familiare mostra un immagine dei bambini ancora vivi nella grotta Un familiare mostra un immagine dei bambini ancora vivi nella grotta 

Thailandia: vivi ma ancora intrappolati nella grotta 12 ragazzi

Stanno bene, ma restano in una condizione delicata i ragazzi che sono rimasti bloccati in una grotta a 400 metri di profondità. I soccorsi potrebbero durare mesi

Paola Simonetti – Città del Vaticano

Sono vivi e in buona salute, ma ancora intrappolati i 12 ragazzi che, con il loro allenatore, si sono addentrati in una grotta nel sottosuolo a 400 metri di profondità in Thailandia. Sarebbero bloccati in una sorta di spiaggia sotterranea asciutta, la 'Pattaya Beach', dal 23 giugno scorso. A sbarrargli la strada le inondazioni sotterranee provocate dalla stagione delle piogge. Difficile le operazioni di soccorso che potrebbero durare anche mesi. “Molti i fattori che incidono sulle condizioni in cui si muovono questi ragazzi – spiega Alessandro Reina, del Consiglio Nazionale dei geologi - che con ogni probabilità hanno aggirato i sistemi di sorveglianza delle grotte: la quantità di ossigeno, la loro resistenza, la presenza dell’acqua ovunque. Certamente – aggiunge Reina- occorrerà agire in fretta”.

Ascolta l'intervista ad Alessandro Reina
03 luglio 2018, 13:49