Cerca

Vatican News
Il premier Giuseppe Conte Il premier Giuseppe Conte   (ANSA)

Italia: nasce il governo M5S-Lega. Conte premier

Giureranno oggi alle 16 nelle mani del Presidente della Repubblica Mattarella i ministri del nuovo governo Lega-5 Stelle guidato da Giuseppe Conte, nato 88 giorni dopo le elezioni. Scongiurato dunque, il governo tecnico e un possibile ritorno alle urne in estate

Elvira Ragosta - Città del Vaticano

"C’è grande entusiasmo e determinazione. Lavoreremo per ridare fiducia all'Italia” ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Il 65esimo governo italiano che giura oggi avrà 18 ministri, 5 le donne. Ai leader politici di Lega e 5 Stelle, Salvini e Di Maio, la vicepresidenza, oltre ai dicasteri, rispettivamente dell'Interno e del Lavoro. Il professor Savona, nodo non risolto del precedente tentativo di Conte, va agli Affari Europei, anziché all’Economia, dove andrà invece il ministro Tria. Intanto, ieri una nuova polemica con Bruxelles per le dichiarazioni del presidente della Commissione Ue Junker sull'Italia. Il nuovo governo italiano incassa, intanto, il favore degli Stati Uniti. "E' importante per l'Italia restare nell'area euro, essere parte dell'Europa" dice poi il segretario al Tesoro americano Mnuchin, a margine dei lavori del G7 che si apre in Canada il 7 giugno e sarà il primo impegno internazionale importante per il nuovo governo italiano.

Primi provvedimenti sull'immigrazione

Intanto già cominciano a intravvedersi le prossime mosse politiche, in particolare sul delicato tema dell’immigrazione. Il neo ministro degli Interni, Salvini, ha parlato di riorganizzazione, riduzione dei fondi per l’accoglienza e di respingimenti. Secondo Oliviero Forti, responsabile dell’Ufficio Immigrazione di Caritas italiana, già col precedente governo, è stato posto un freno agli ingressi e i respingimenti non possono essere effettuati senza accordi precisi con i Paesi di provenienza.

Ascolta l’intervista a Oliviero Forti

 

01 giugno 2018, 09:01