Cerca

Vatican News
Il premier Giuseppe Conte e il presidente Sergio Mattarella Il premier Giuseppe Conte e il presidente Sergio Mattarella  (ANSA)

Italia: 72.mo anniversario della nascita della Repubblica

Il presidente Sergio Mattarella: "Valori di libertà, giustizia, uguaglianza fra gli uomini e rispetto dei diritti di tutti e di ciascuno sono il fondamento della nostra società ed i pilastri su cui poggia la costruzione dell'Europa"

Amedeo Lomonaco - Città del Vaticano

Si celebra oggi il 72.mo anniversario della nascita della Repubblica italiana. Si tratta di una festa che, dopo una lunga crisi di governo, assume un grande valore simbolico. Ed è una giornata – sottolinea Agostino Giovagnoli (ascolta), docente di storia contemporanea alla Cattolica di Milano – in cui si deve riflettere in particolare sul valore delle istituzioni, a cominciare dalla presidenza della Repubblica.

Un cammino ispirato dalla Costituzione

Il presidente italiano, Sergio Mattarella, ricorda in un messaggio inviato al capo di Stato maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, il cammino repubblicano:  “Da quel 2 giugno 1946, in cui si espressero i cittadini italiani – si legge nel comunicato - abbiamo vissuto anni intensi verso una profonda coesione del popolo italiano, in un cammino ispirato dalla nostra Carta Costituzionale, architrave delle Istituzioni e supremo riferimento per tutti”.

Libertà, giustizia e uguaglianza

“Valori di libertà, giustizia, uguaglianza fra gli uomini e rispetto dei diritti di tutti e di ciascuno – aggiunge Mattarella - sono il fondamento della nostra società ed i pilastri su cui poggia la costruzione dell'Europa. Dalla condivisione di essi nasce il contributo che il nostro Paese offre con slancio, convinzione e generosità alla convivenza pacifica tra i popoli ed allo sviluppo della comunità internazionale”.

02 giugno 2018, 13:51