Cerca

Vatican News
Famiglie venezuelane in fuga dal Paese Famiglie venezuelane in fuga dal Paese  (AFP or licensors)

Venezuela: Maduro sempre più isolato sul fronte internazionale

Dopo la sua rielezione, il Presidente tenta di promuovere una politica di pace ma è isolato e resta sempre tesa la situazione nel Paese centroamericano, dove la popolazione è alla fame e continua a fuggire nei Paesi limitrofi

Paola Simonetti – Città del Vaticano

Sempre più drammatica la situazione in Venezuela, dopo la spaventosa crisi economica che ha ridotto alla fame la popolazione, spinge molti cittadini a rifugiarsi nei paesi confinanti, Colombia, Ecuador, Brasile. In 30 mila ogni giorno varcano i confini per cercare salvezza. Dopo la sua rielezione, con un voto contestatissimo, non riconosciuta da gran parte della comunità internazionale, il Presidente Maduro ha dichiarato di avere intenzione di promuovere una "ampia politica di pace e riconciliazione nazionale", di aumento della produzione di alimenti", rimettendo mano ai prezzi" per rilanciare la crescita economica" ed andare "verso la prosperità e poi impegno per la lotta alla corruzione. Dichiarazioni da più parti considerate demagogia, non attuabili nella disperata condizione del Paese. Il Presidente venezuelano è sempre più isolato sul fronte internazionale; un aspetto che ha da sempre contraddistinto la sua figura – spiega Federico Argentieri, docente di Sicurezza internazionale e politiche comparative tra Europa e America Latina alla John Cabot University-. Maduro non hai mai avuto un grande seguito. Ora le sue possibilità di uscire da questa situazione sono legate anche all’esplodere della situazione umanitaria legata ai profughi”

Ascolta l'intervista ad Argentieri
25 maggio 2018, 12:58