Versione Beta

Cerca

Vatican News

Cambiamo il mondo con la nostra musica

Domenica prossima la finalissima del contest promosso dalla Comunità di Sant’Egidio e dai Giovani per la Pace “Play music-stop violence”

Davide Dionisi - Città del Vaticano

Un’opportunità da non perdere per i giovani musicisti: salire sul palco dell’Atlantico di Roma ed esibirsi per dire stop alla violenza e cambiare il mondo con la musica.

Domenica prossima, infatti, si terrà la finalissima di “Play music stop violence – cambia il mondo con la tua musica, il contest per giovani talenti promosso dalla Comunità di Sant’Egidio e dai Giovani per la Pace

Giunta alla sesta edizione, l’iniziativa nasce dalla convinzione che le nuove generazioni, attraverso la musica, abbiano una grande forza che concretamente possa cambiare il mondo. Agli artisti che hanno scelto di partecipare è stato chiesto di misurarsi con la piaga della violenza ancora troppo diffusa nel mondo e dare una risposta concreta attraverso le loro note e i loro testi. I brani presentati lanceranno un unico messaggio: no ad ogni forma di violenza, alla guerra, al razzismo, alla povertà; sì alla pace, al rispetto per l’altro, alla solidarietà. 

“Di fronte alla preoccupante diffusione di episodi di violenza, razzismo e bullismo anche tra i giovanissimi, tante band si sono iscritte per partecipare al contest” rivela ai microfoni di VaticanNews Stefano Orlando, Coordinatore attività con i giovani della Comunità Sant’Egidio “Sono 12 i gruppi musicali, più di cento giovani talenti, selezionati per la finalissima. Un laboratorio creativo, in cui la musica dà voce alla voglia di cambiamento. E siamo contenti che artisti affermati come Geppo, Giulia Marzocchi e Andrea Febo (autore del testo della canzone vincitrice del Festival di Sanremo 2018 ndr) abbiano scelto di sostenere il nostro impegno per diffondere un messaggio di pace in un tempo difficile” aggiunge Orlando.

Quella del 20 maggio sarà dunque una kermesse canora all’insegna della pace e anche della solidarietà: il pubblico avrà modo di sostenere, attraverso un’offerta libera i soggiorni estivi organizzati dai Giovani per la Pace per i bambini che vivono in una condizione di disagio nelle periferie di Roma. 

In palio il primo premio delle categorie “Autori” e “Young talent”, ma anche un riconoscimento della critica e del web. Non ultimo, il premio popolare assegnato dal pubblico presente in sala che potrà votare il gruppo preferito.

I biglietti sono disponibili gratuitamente su www.giovaniperlapace.it

 

Photogallery

Play music stop violence – cambia il mondo con la tua musica
15 maggio 2018, 11:50